MI ACCORDO AGLI ARGINI TRA OMBRE

mi accordo agli argini tra ombre che trascinano l’aria calda e sfollano per i monti nelle stanze dei riccioli perché sento vivere il tuo respiro tra il pensiero e questo soffio nell’oblio che tocca la parola – nel tempo chiuso tra porte di vetro       (da L’allarme del …

L’AMORE HA BISOGNO

l’amore ha bisogno di silenzi incrociati fragile amara sospensione – senti il detto del vento orfano – adesso quando il volo potrebbe essere un miracolo nostalgico lontano nel viaggio cade tra fili delle nostre paure e tutto cambia ‘immobilità     (da L’allarme del crepuscolo, Saya Edizioni, 2020) su autorizzazione …

NULL’ALTRO CHE SOGNO

null’altro che sogno la luce è fievole ha il soffio del vento quel tempo rimasto un filo azzerato azzardato noi siamo altro null’altro       (da Quintessenza – Marco Saya Edizioni, 2018) su autorizzazione dell’Autrice

NEGLI INVERNI DI NOTTI VIOLATE

negli inverni di notti violate da mille solitudini mi fanno già male gli anni che non avrò partendo da un informe giaciglio giacendo inadatta tale è là frequenza di immagini sovrapposte e lunga è la mano che poggia l’attimo nel tempio dei miracoli quando tutto sembra perfetto   (da Quintessenza …

NASCONDITI NEL TUO NASCOSTO

Nasconditi nel tuo nascosto imperdonabile nel dispendio della stravaganza accumulata mi chiedi di entrare nel sogno per la tua smisurata insoddisfazione! E dico portami sulla spiaggia più lontana affinché possa sentire l’infrangersi delle onde il battito impazzito sugli scogli naufraga di me questo luogo che il tempo ha lasciato intatto. …

ANEMIA DI UN RESPIRO

anemia di un respiro, in questo tempo di follie dove la musica è sospesa, intima percezione di te e avallo gli angoli decifrandoti quel passo dietro al tuo sorriso duplicando l’immagine di quell’anno o il disagio di questa terra ancora fertile. Tuttavia, sfolla di saliva la bocca intormentita arborea sempreverde …

MA C’E’ UN TEMPO DIGIUNO E

ma c’è un tempo digiuno e le vette di maggio ad aprire questa strana facciata raggiungimi tutto d’un fiato prima che tremi il buio nella promessa di un passaggio oltre la notte     (da Quintessenza – Marco Saya Edizioni, 2018) su autorizzazione dell’Autrice  

LE MANI

le mani in fondo all’anima la notte da un piano all’altro della coscienza o della mia più nuda realtà né gli attimi di tempo hanno visto la nebbia salire il cielo   (da Quintessenza – Marco Saya Edizioni, 2018) su autorizzazione dell’Autrice

LI’ DOVE NON E’ VENTO NELLE MILLE COSTELLAZIONI

lì dove non è vento nelle mille costellazioni tra le rughe del giorno si aprono le porte del tempo che dilata gli anni non c’è niente ch’io possa vedere più della luce riflessa senza passare per le voglie di carta (ricordi?) le arance fiere l’odore di bruciato – bisognerebbe sentire …

LA PRIMA LUCE DELL’ALBA RUOTA

la prima luce dell’alba ruota attorno a uno scompiglio dorato mon amour elegia di smarrimento mentre reggi le passate sconnesse sono torrente –fiume-lago o annotazioni disperse travolte forse un solco di tempo che scompare     (da Quintessenza – Marco Saya Edizioni, 2018) su autorizzazione dell’Autrice