“Stesura asemica con porte gialle”, Enzo Patti – 2019
“Stesura asemica con porte gialle”, Enzo Patti – 2019

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pippo Zimmardi, “cose”
Il cucchiaio nell’orecchio

I NUVOLANDESI

Erone Cretese riporta nei suoi diari di viaggio il bizzarro e breve soggiorno tra i Nuvolandesi. Producendosi il caso che volle al contempo Erone peregrino per le più alte vette dei Monti Balcani e gli strati del cielo particolarmente supini sui picchi, l’esploratore venne in contatto con gli abitanti delle …

1)

ed è tramonto di un passo dentro ogni spina di spine la fine di un luogo   la forma dell’angolo nel limite ignoto e dimmi – le tue albe quali sono?       (da KHAMSIN – frammenti di scrittura – Marco Saya edizioni, 2021) su autorizzazione dell’autrice     …

FIN DOVE

la stanza è un paesaggio sospeso tra terra e mare sul bagnasciuga corpi senza numero un varco per respirare aria al naso al campo visivo chiudere gli occhi abbandonarsi lontano da strade fuori del corpo dal ritmo che droga mani su mani teste su teste piedi su piedi su sabbia …

STORIA DI JAZZ (CORTOCIRCUITI) 1

Il contrabbassista cercò una via d’uscita da quel giro armonico triste, s’infilò nell’imbuto che il barman teneva nel collo di bottiglia da cognac, quel tuffo all’ingiù lo precipitò nel cielo ceduo sulla Senna «toh» disse il contrabbassista «nelle soffitte dei barconi sul fiume potremo finalmente suonare per tutto quel week …

DUE PAROLE SUL MEETING AMBIENTALE (17)

“Tre minuti alla fine del meeting.” “Ci dica MacLoss”, chiede un generale, “è sicuro che funzionerà?” “Vi basti sapere che si tratta di un nuovo tipo di gas. Uscirà dalla ventilazione. Lo inali e ti trasformi in compost. Agisce subito. Quelli in sala avranno giusto il tempo di pensare che …

A.K. ROSSO

il prolasso della terra, la carne ferita che pulsa ancora. * la stanza di polvere rossa, una spalatrice rimuove la storia. * il pallore degli archi intorno alla vasca colma di rosso. vortica insieme al riflesso del volto. un canto sordo dall’abisso color plasma e oblio, chiama. mi attrae il …

GLI ANNI DI ANNA – 08

Anna che a sedici anni sognava soltanto “playas, caribe e mojitos” / e ballava a piedi nudi su una rotonda marina secondo una menade mediterranea…   Anna che a cinquant’anni fa sesso con qualcuno ben introdotto nel comando interforze, / il quale le fornisce la parola d’ordine, che lei improvvidamente …

* (1)

Vieni. Lascia che fumi il polline. Senti le tracce del mito nel trasloco? È il migrare, si nasconde un diamante sul fondo della gola. Ferma. I bambini in salotto si risvegliano. Il mondo adesso è zitto: il mondo una volta ha parlato e adesso è zitto. Un bosco pensoso una …

CATEGORIE ESTETICHE IV: BOULEVARDIER

Nel dubbio, uno s’incendia: elimina il carattere autoritario e personalistico delle parole. Le argille blu, le forme dinamiche degli arbusti: sulle cime delle argille si accanivano pochi passi d’acqua. Liberatosi delle scarpe e arrotolate le maniche, scalzo e desertico seguiva il sentiero. Una lunga strada senza campanili e palazzi di …

BECCO BUNSEN.

2 sostituire una lettera male che vada si sostituisce raccolte di sostituzioni di coleotteri in scale millimetriche lucidi sono] da portamento le solubili vanno in scioltezza si accumula un certo ritardo il discreto è d’angolo] strettamente personale integralmente lo scritto