“Codice Fiscale di Wladimir Majakovskji”, ALFONSO LETO, combine: olio su tela, filato di lana, vetro. 1993
“Codice Fiscale di Wladimir Majakovskji”, ALFONSO LETO, combine: olio su tela, filato di lana, vetro. 1993

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pippo Zimmardi, “cose”
Il cucchiaio nell’orecchio

da MITOLOGIA DEL CENCIO – n.12

Segugio del tuo pane Le croste orrende, la favella oscura dove la curva si arrende. Su e giù barcolla la foglia Eutanasia del tronco Spoglio soglio di fine. L’arte sfinita del traino Rammenta i colori dei paralumi La parata dei giorni coscienti. Le giostre si allungano impazzite Nelle galere dei …

CASA NATALE

Prima di colazione ho rincorso un pensiero. Un pensiero qualunque, ma da trattare con riguardo e con le buone senza torcere capello. L’ho lasciato curiosare in casa, fuori casa e infine dimenticato nei suoi tempi-bisogni. Sono rimasta sola senza darmene pena; un frutto buono, un caffè, la solita marmellata. Nel …

MEMORIE 01

  Sul nostro matrimonio, oramai trapassato, ciascuno ha i suoi tenaci ricordi, tu hai i tuoi che mai coincidono con i miei e più discutiamo e ci confrontiamo e più i nostri ricordi sono reciprocamente discordi, lontane leggere divergenze appaiono al presente solchi abissali, drammatici iati e diventa così perfettamente …

MI SONO RITRASFORMATA IN LUPO

Mi sono ritrasformata in lupo. La fiamma sulla lingua, il fiore che si aggrega sulla superficie del lago.   Non mi aspettavo di sopravvivere.   Una realtà che deve cambiare. La finestra su una piazza, o qualcosa.

LE SCARPE AL CONTRARIO

le scarpe al contrario erano infastidite perché non potevano guardarsi, spingevano e così anche i piedi si imbizzarrivano. li sentivo solo io e perciò non lo dicevo, perché già ero strano perché parlavo italiano. erano diventati di spine e di sangue e piangevano mamma, infatti poi mio padre mi ha …

NUDISTI

Una volta andai al mare con una brigata di studenti tedeschi. Ero in amicizia col professore che li accompagnava. Studiavano qualcosa con Kunst e Malerei. I ragazzi, appena arrivati sulla spiaggia si misero nudi come natura vuole. E arrivarono i carabinieri. Giravano canne grosse come randelli. I ragazzi, senza capire …

SVILUPPO DELL’AREA DI UN QUADRO

Per materializzare una linea occorre pensarla, trovarne l’equilibrio (ad esempio alcune tracce, o il disegno di un motivo generato dall’avviluppo nello spazio) tentando poi di eseguire il procedimento in senso inverso     Rappresentata sul piano in una posizione particolare,ovvero supina, per mezzo della rotazione, la figura indi si raddrizza …

TRADUZIONE

Bucherellando la notte con le nostre torce elettriche, avanzavamo cauti sulla pelle rugosa della Città, sulle pozzanghere di catrame, sul sangue rappreso, sulle plastiche marce. Un uccelletto meccanico ci ronzava dietro le nuche e gracidava parole incomprensibili. Solo Annapiera riusciva a capirle. È sanscrito antico, ci diceva; e provava a …

SCORPORARE

Mi aggiornano amici figli amici dei miei figli e un’amica della madre dell’amico dei miei figli con passaggi d’urgenza   anche al cinema si sta con fuochi fatui a conforto nella prudenza del sapere il gioco nulla è al caso meglio fermarsi all’antefatto la trama è facile il rebus è …

VIAGGIO PATENTE THERMOS (otto preludi di genere)

6   con l’aspartame ci vuol dosaggio il becchime cola fa decoro nel decoro dell’isola pedonale sul cartello l’incompiuta popolare i seccùmi dopo hallowind nel ballottaggio servono martiri tiràti a lucido martini premio della petrolchimica variazioni castigàte [entra in un atto unico prudente suona con la strìnga e finisce lì …