Emanuele Diliberto, Sogno di una Notte della prossima Estate
Emanuele Diliberto, Sogno di una Notte della prossima Estate
Il cucchiaio nell’orecchio

“M’importa assai della nostalgia per il bosco di Boulogne, e dei sospiri davanti ai panorami marini! Io, ecco, m’innamorai dello spioncino della cella 103, di fronte all’Impresa Pompe Funebri.” Vladimir Vladimirovic Majakovskij

ESIBIZIONI

Il Royal Albert Hall di Londra è un bestione di teatro che può contenere più di cinquemila spettatori, una ventina di grossi topi e alcuni miliardi di scarafaggi, formiconi, ragni ed altri insetti, per non parlare del numero incalcolabile di microrganismi come batteri, virus o protozoi. In questo teatro si …

SEGRETI TRASLOCANDO PER NON DIVORZIARE:

Credere ad ogni scusa e quando tocca a te inventane di migliori Se fa una tabella di marcia inserire almeno tre cose da fare di cui non ha la minima idea di quanto tempo e soldi ci vogliono esagerare i costi perché le sue sorprese non mancheranno mai lamentare la …

LACRIME COLOR CICLAMINO

quando c’era la guerra io ballavo il tango con Nefertiti che però misurava l’ estensione delle pianure con l’ impertinenza delle eclissi degli amori postmoderni

SIFONOFORO 33

occhiata al colletto storto della camicia – che tira su di naso e di gola con violenza di tifone – sei un inibito si appoggia sull’angolo superiore destro del cassone – anche io non ti preoccupare i cavalli entrano veloci nei cassone dove scompaiono alla vista. per alcuni secondi arriva …

IL CUCCHIAINO della domenica: (le tasche piene di sassi)

Mio fratello, che, a parte il colore degli occhi, somiglia parecchio a Filippo Nigro, l’attore che nel videoclip di Giorgia del suo remake di “Le tasche piene di sassi” di Jovanotti si lancia dal sesto piano di un palazzotto lasciando col fiato sospeso lo spettatore, me stesso, in particolare, che …

QUANTO GLI SPICCI AL LAVAPARABREZZA AL SEMAFORO

5 troppo pigro per essere invidioso ci vuole un sacco di energia per avere le cose di cui non sono capace. mi chiedo se è perché vado sempre di fretta. non credo in niente di ciò che l’uomo ne ha fatto di dio la domanda che mi pongo guardando una …

IL PRIMO CAPRIOLO

Mio padre non sapeva disegnare. O meglio, qualcosa sapeva disegnare, essendo stato ladro e poi ragioniere, disegnava bene planimetrie di case, servendosi però di goniometro e righello. Da quando comprò il mio astuccio elementare, qualcosa in lui cambiò: scoprì i colori e la mano libera. A Natale finì di disegnare …

OSCURAMENTE

Il gallo cedrone si prende gioco di quelli come lui. I cervi si rifiutano di credere che esista davvero. Eppure c’è, è là, insieme a tutti gli altri. Avendo vissuto sempre sottoterra, ama Eraclito, detto l’Oscuro, e pensa che: da tutte le cose l’uno e dall’uno tutte le cose. E …

10 marzo 2009 ( da Tra arti e Con giunzioni)

L’intimità si chiama chillynger. Garantisce freschezza naturale alle segregate. Moltiplica l’effetto se ne compri 3×3. Se poi riesci ad annodare a vista lo slogan, HO PERSO L’INTIMITA’ PRIMA DELLA VERGINITA’, eviti definitivamente di eiaculare. Le residue governano la tua cattività. Davanti al presidente ti tocchi, ti gratti, provochi. Sai che …