E’ CHE A UN CERTO PUNTO MI VOLAVA VIA

per fortuna che ne hai parlato c’è una cosa che devo dirti da un po’ anzi, scusa se mi viene in mente solo adesso anche perché l’occasione non è che in queste settimane sia mancata figurati se è mancata è che a un certo punto mi volava via e mi …

FINALE

  e, mi raccomando non prendere freddo soffiati il naso cammina diritto su con la schiena non sudare stai attento non parlare con la bocca piena non bruciarti non correre girati a destra e a sinistra prima di attraversare non attraversare stai fermo vai avanti profumati le ascelle sturati le …

* * *

Prima periferia della città. Jis è in strada. Con la schiena appoggiata al muro scrostato di un palazzo, studia con scrupolosa attenzione una grande macchia d’olio, spalmata sull’asfalto a un paio di metri da lui. Ha la barba di tre giorni, i muscoli facciali secchi e tesi. Davanti, ogni tanto, …

* * *

  La luce di fine settembre filtrava dall’unica finestra dell’ufficio, illuminando timidamente le macchie d’umido che infestavano la vecchia carta da parati appiccicata ai muri. Jis camminava avanti e indietro, l’espressione pensierosa, le mani infilate in un paio di pantaloni beige. Di fronte a lui, seduto dietro una scrivania in …

SIAM TRE PICCOLE

  Ci siam svegliate presto seminude nel bosco con le mutande in pezzi faceva freddo il lupo era scappato alle 06.09 del mattino un trillo da dentro in pancia ci ha svegliate le viscere scomposte ci siam lavate nell’acqua di un laghetto artificiale che fosse usato per la pesca sportiva …

* * *

Rispondere alla domanda era obbligatorio. Una regola dell’agenzia. La domanda era semplice: “In che modo ti prendi in mano il pene mentre fai la pipì?” Contrariamente agli altri candidati, il nostro era tutt’altro che imbarazzato. Interrogato, aveva risposto con sincerità che, durante la minzione, lui, il pene, non se lo …

CUT UP

si rigira il coltello tra le dita, un serramanico affilato senza punta, uno squarcia-squarcia “per il gusto di” – prova un bisogno, che è quello di sentire il metallo di una lama scorrergli sulla pelle della dita. –  Negozio di articoli da barbiere con vetrine appannate – articoli per parrucchieri …

* * *

raggiungi la fonte oltrepassa la cascata c’è uno spazio vuoto, una specie di grotta siediti lì e aspettami se hai paura stringiti da solo le gambe con le braccia nascondi la testa nelle ginocchia ci sono tanti sassi ascolta quel che dicono mentre l’umido li schizza se vuoi prega, ma …

* * *

Una volta ci si divertiva di più / I cibi erano più sani e si poteva uscire tranquilli la sera / La verdura aveva un altro sapore / Il pane aveva tutto un altro odore / C’era maggiore solidarietà, maggiore comunicabilità / Ci si divertiva con niente. Al giorno d’oggi, …