da TIRRENIDE

il ponte modulante non conduce e sbarra la strada la scelta è sempre non averla e la forma non averla già in mente anzi in mente non avere proprio niente luogo dell’intuizione dell’interruzione e nessuna traccia indizio interruttore lingua la forma è il corpo del pensiero il siero che il …

IL MOSTRO

dentro il nicchio di ulivo preservate il sacro corpo da sacrilegi vari e i rimanenti murate la nicchia per pietà e rispetto muratele il petto urlano i muti e i muti seni e l’altre cose indicano dove scavare e finirà l’ossigeno etcetera e il lume e la targhetta d’argento giurerà …

TIRRENIDE – 2° migrazione

Non smettere di tornare indietro, all’altra metà la camicia rossa di parricida e le teste mozze schiaffeggiate dal boia senza dignità continuano a sorgere tra le cosce dell’affusto, a poggiare le bocche di fuoco alla morte, continuano a morire a metà dell’armilla su coordinate altazimutali, sull’astro.   da Ophrys (Anterem, 2017)

TIRRENIDE – 1° migrazione

C’è un lotto di specie in comune con l’Africa: le migrazioni forse l’abbassamento del mare l’estinzione della fauna calda. Nella provincia tirrenica non essere essere relazionale non tessere tessere sociali non morirsi imbrancato.     da Ophrys (Anterem, 2017)

PARTENOGENESI

La tigre voleva solo nicchiarsi nella mano credo fosse gravida e non esisteva per questo alcuna spiegazione. Capire da che parte fosse entrata era impossibile e all’ora delle doglie senza alcun mondo – se non un delta tra le schiuse – spaccavo, leggevo a caso le fratture a strisce il …

A ROCCAFEMMINA C’ERA IL SEME SCOPERTO

  cinte le tempie di iperico al di sopra di ogni apparizione cacciadiavoli per ogni villa   a roccafemmina c’era il seme scoperto dal guscio osseo di millefoglio senza corruzione fonetica il vento lo era e rinforzo semantico di di quest’acqua non ne bevo vulnerario e mellifero tra scalette improvvise …

DISPOSITIVO STRUTTURANTE

dispositivo strutturante riflesso assiale di un pantheon oppositivo dentro muovono gli oggetti e muovono gli uomini bene male cibo fame vita morte luce morte bene morte coi seni dell’arcipelago astrale ma un cuore artico vive di fora l’ultimo gelo e una primavera ancora e hanno confuso colonie di litodomi con …

DISABITARE LA SPELONCA

disabitare la spelonca tindaridea di vegetazione elementare e la linea dei cetacei all’orizzonte figura sfondo coi seni dell’arcipelago astrale ma un cuore artico vive di fora un primo gelo una primavera parallela a temperatura altra il pleistocene un’altra specie sine qua non cognitivo da comparare senza morale la misura di …

LEI SPEZZA IL TEMPO NON FECONDO

lei spezza il tempo non fecondo e spezza il non visibile di questo torrente che non tace ciò di cui non si può dire o dire solo ciò che non è da dire? la tabacchiera di legno al fondo di ogni chiacchiera è la filosofia più credibile a razionare il …

IL ROGO TASCABILE HA DESCRITTO

il rogo tascabile ha descritto l’intero torrente provvidenza nel suo battito di ciglia tra la zona degli orti e l’investitura al solstizio di tutto un paese in dissolvenza e non vedete ovvio già dissolti in questa fiala d’aria per majaria e vorreste dimenticare e non dimenticherete l’occhiatura scarpiatura e vatinni …