FRAMMENTO 5

Giocare è insegnare idee, ha scritto Andréa Azulay. Eppure l’uomo vive sotto l’azione di forze delle quali conosce l’esistenza. Come dirlo a Lao Tse? Il gioco poi sparisce? Sì. Sparisce. Non possiedo una verità. Questo è un tempo alieno. Un tempo di pietre nere agli angoli del mondo. Fuggi via. …

FRAMMENTO 4

Il tentativo di far combaciare la pelle ai luoghi, un’aderenza senza data di scadenza. Gli alberi respirano come le persone e il tuo è un messaggio antico. Il lago è un occhio liquido e lì il corpo si contempla. Un pioppo germoglia alla radice, l’acqua sovrasta il monte. La cavalla …

FRAMMENTO 3

  La notte rende nuda la bocca, la libera dai suoi inutili fracassi. E la bocca diventa un inventario di cose attendibili, una lente da cui guardare le figure che partecipano alla somiglianza. La poesia del cervo letta con il tono basso, un mormorio. La sollecitazione che porta alla piccola …

FRAMMENTO 2

  Una donna aspetta un uomo. Lo aspetta come si aspetta qualcuno che è partito da molto tempo e non è stato perdonato. Lei conosce le ragioni del sangue ma crede ancora allo stupore. Si racconta una finzione. Poi nasconde qualcosa tra le mani, per dispetto. La sua è una …

FRAMMENTO 1

  Orizzonte dal latino Horizon, che limita. Sottointeso è Kyklos – il cerchio. Una delle possibili destinazioni. Una delle moltissime possibilità.         Il muro a calce nasconde molti pesci. Quando è notte i loro occhi illuminano la strada verso il fiume. Sulla sponda del fiume una donna …