NELLA VILLA

La villa ha settanta camere. Ogni camera ha sette grandi armadi. In ogni armadio sono rinchiusi decine di cardiologi in camice bianco pronti a prescrivere analisi del sangue per poi tacere a lungo ed emettere infine gridolini di sconcerto. Basta aprire lo spiraglio di un armadio qualsiasi e ne saltano …

FAVOLA SINESTETICA

Un giorno Annamelisenda cominciò a vedere doppio. Corse dal dottore e gli disse: “Buongiorno buongiorno, dottore dottore”. “Che succede, gentile signorina? Mi spieghi”. “Mi si è sdoppiata mi si è sdoppiata la vista la vista. All’improvviso all’improvviso vedo vedo doppio doppio!”

GLI ESSERI CHE SI VOLTANO

Io sono i molti. Noi siamo i voi. Loro sono i tu. Gli esseri che non si voltano sono schierati in fila davanti ai noi. Quelli che si voltano, invece, sono i soli a poter vedere il plurale di sette.

NOI SIAMO I LUPOPESCI

Noi siamo i lupopesci e vorremmo guizzare argentati sulla superficie notturna del lago di Santa Croce, presso Belluno, disegnando nell’aria spruzzi e piccoli archi di luce. Però al numero 21 di piazza Itria dal rubinetto le gocce scendono una ad una, regolarmente, dall’alto verso il basso. Sta funzionando tutto secondo …

DIECI DOLCI ECCEZIONI

– Eccezione uno: una mela gialla Golden Delicious illuminata da una nuvola – Eccezione due: se sali troppo in alto – Eccezione tre: quando ti tolgono le mutande – Eccezione quattro: il cellulare sgonfio – Eccezione cinque: un sassofono che suonano al piano di sopra – Eccezione sei: nuotare con …

UN ELEGANTE CATALOGO

A vostra disposizione un elegante catalogo di porno-oggetti parlanti. Non vi inganni la loro forma contorta, il loro odore di burro marcio. Al momento sono in stato di quiete, innocui al tatto e al gusto. Ogni oggetto ha un suo perché, un porno-perché . Non vi inganni il loro sguardo …

LATRINE NEL DESERTO

Sotto ogni latrina era nascosto un Uomo, di quelli con mostacci all’insù e bicipitoni tosti. In quel deserto c’erano almeno centomila latrine. Le latrine distavano dieci metri una dall’altra formando fra le dune un reticolo regolare. Ogni Uomo nascosto sotto la latrina portava una parrucca da donna. Davanti a ogni …

EQUATORE VOCALE

Il chiasso è infernale. Tutti parlano con tutti. Sbraitano, ridono, si complimentano, si ingiuriano. Le urla e gli strepiti. I pianti tambureggiati di singhiozzi. In verità però con me sono premurosissimi, quasi affettuosi. Se chiedo un martello si danno subito da fare e mi portano cose che secondo loro  somigliano …

RAGAZZI E RAGAZZE

Quando apparve ai tre famosi calciatori, la Madonna era visibilmente imbarazzata. E perplessa. Ad esempio, dover parlare con un microfono in mano non le sembrava tanto ragionevole. Un evento soprannaturale non dovrebbe aver bisogno di supporti tecnologici, pensava. E poi tutto quel tempo in sala trucco, con quelle ragazzine in …

BOCCA

Ho sognato che ero dentista e dovevo togliermi un dente, cercavo altri dentisti ma nessuno voleva togliermelo ed ero costretto a togliermelo da solo imbrattando di sangue ogni cosa. Ho sognato che quattro dentisti infoiati volevano togliermi un dente e io scappavo a precipizio nel bosco anche se era notte …