(capitolo quarantesimo) E GLI AVOCADO SPARIRONO NEL GIRO DI UNA NOTTE

Eccomi. La suora guardiana è in penitenza, si ciba dell’indispensabile, raddoppia le giaculatorie e spegne il web: niente barzellette sporche, solo mortificazioni.  Oltre tutto l’amico é al campo e lei, nel rimorso, grata alla divina volontà, pentita, scaccia  le  tentazioni. Ero libera nell’insistere nei pensieri? Nei contatti di carne? Ero libera …

(capitolo trentanovesimo) E GLI AVOCADO SPARIRONO NEL GIRO DI UNA NOTTE

  – Per autostima e per l’incontro di Siracusa e per l’amico comune dell’intervista proprio qui nella stanza davanti al giardino e per i nostri incontri recenti, voglio che dica la verità. Mia moglie, Chiara, dovrà dire la verità. Tutti del palazzo avranno l’obbligo della verità. – Gli offro un …

L’ASSENZA

L’assenza è un istituto parallelo alla morte l’occasione di fermare somiglianze e sosia imitare la voce del compare un bacio a Parigi nel sogno dei genitori nel giardino tra i petali delle rose sfiorite nei cuori dei fichi freschi della notte le omelette esaurite alla stazione inimmaginabile che sapesse guidare …

SARDANAPALO 2

lapis specularis in  fogli di grande superficie per i padiglioni e le cabine della villa   mara prende cura di sardanapalo con agile indifferenza e all’ecumenico non serve muoversi per godersela da divo ogni cosa che passa lo fa ridere ogni cosa che si ferma lo turba  chi  parla la …

(capitolo trentottesimo) E GLI AVOCADO SPARIRONO NEL GIRO DI UNA NOTTE

L’architetto fotografa con lo smartphone le ricette consigliate nel retro delle confezioni di pasta. Quindi passa alla scelta degli ingredienti. Verdure, salumi, formaggi e spezie. Sceglie il vino. Per quanto gli sia vicino non riesco a leggere il nome della pietanza.  Tra un saluto e una breve ricognizione sul pesce …

STROMBOLI 2020

In un mazzo di foto tra attori e attrici infarinati nelle danze come pesci a friggere non restituì comunque il vhs con la sua faccia ma promise di impastare e infornare il pane auguroso al mattino non ne fece niente   Il set che non ricorda e il padre marconista …

(capitolo trentaseiesimo) E GLI AVOCADO SPARIRONO NEL GIRO DI UNA NOTTE

Decido di attendere la supplente Chiara all’uscita della piscina comunale. Noto la sua macchina posteggiata lontana dall’entrata, in una zona del viale poco illuminata. Mi accosto lungo il marciapiede opposto. Dopo un po’ la vedo accompagnata dal tipo con i capelli a spazzola di mia conoscenza. Camminano senza fretta, lei …

(capitolo trentacinquesimo) E GLI AVOCADO SPARIRONO NEL GIRO DI UNA NOTTE

Toglie il cappuccio del test. Immerge la punta assorbente sino inzupparla del tutto. L’avrebbe potuto mettere direttamente sotto il flusso ma a mezzogiorno fuori dalla macchina nello slargo del belvedere non sarebbe stato il caso. A digiuno perfetto nel vetro sterile nel barattolo della marmellata, ben pulito,bollito, infornato. Riempito sterile.  …