MANNA PIOVANA (9)

Ricci riemergono qua e là nel bosco passato digiuni l’inverno letargico avendo dormito poco: novembre troppo caldo. senza freddo a mangiare più che si può vermi e insetti. forse due tre gradi troppo. Da osservatorio fisso in lungo periodo toccò con mano il clima mutante cerbero a teste di grandine …

MANNA PIOVANA (8)

Così passò il tempo attraverso cose fatte cose da fare silenzioso quanto il gatto mai avuto mai voluto avere tanto dicasi per pollame e altro da cortile o il cane, presenze attrattive d’attenzione distolta dalla solitudine turbative di rigore monoposto al singolare divoratrici di cibo; così passò il tempo ignaro …

MANNA PIOVANA (7)

Col carbone schizzerà il suo ritratto nel posto segreto retro di casa sul muro coperto da un fico dove nessuno va mai e nasconde qualche altro abbozzo. Anche lacrime amare; tutto ancòra lì giusto appena sbiadito: fichi neri piccoli dolcissimi, l’albero generoso conosce le storie. Il 20 del mese sarà …

MANNA PIOVANA (6)

Quattro di minima all’alba l’aria punge forte: la stufa va vedi la legna se serve? che ne sanno i selvaggi oltre confine di fosso e canneti bruciando gas. Cumuli di legna a tumuli file precise parallele in opera primitiva vago artefatto umano, materie organiche non reggeranno a lungo e sarà …

MANNA PIOVANA (5)

Marzo. Penombre posti per esistere lontano da attenzioni pareri richiesti partecipazione, per esercitare abilità di intagliatore ancòra falegname in erba a cercare essenze per i boschi vedendo lepri il fagiano le volpi. La sedia specialmente – mobile a quattro gambe sempre fermo solido sicuro sta in piedi da sé; specchi …

MANNA PIOVANA (4)

Scaccia quei pensieri chinandosi ancòra tra erbe incolte su verze sparse disordinate le cui foglie scricchiolanti come stagnola fragili cristalli vegetali.

MANNA PIOVANA (3)

Ernesto – aveva iniziato scandendo bene le lettere del nome come succedeva di rado, poi era tornato al dialetto stretto e chiuso lodando il nobile bistrattato lavoro del contadino, il miracolo che trasforma sudore in sostentamento per le famiglie [anche quelle che la terra non la lavorano, bofonchiò], disse del …

MANNA PIOVANA (2)

In giovinezza aveva poi fatto qualche gita: Belluno, Treviso, Venezia e una volta con la parrocchia perfino Padova, la basilica di S. Antonio e la Cappella degli Scrovegni. Il miracolo per cui la Cappella si era salvata dai bombardamenti che invece colpirono la vicina Chiesa degli Eremitani, diceva il prete …

MANNA PIOVANA (1)

Febbraio 2003. Che anche i vecchi nei filò dicevano sarebbero andate per il cielo le auto, con pazienza di aspettare il 2000. Ernesto ci credette, invece ne passano giusto ora nella nebbia gelida di primo mattino, indovinate distanti attraverso alberi spogli qualche spiraglio tra tronchi fitti e rampicanti cadenti: portano …

BENESSERE MILITANTE – ultima scena

Cielo limpido e niente afa, serata estiva atipica nel veneziano, asciutta. C’è un gran silenzio in giardino, solo rane dai fossi e grilli nel prato, la luna specchiata nell’acqua della piscina, nel portico i cani stesi sul fianco a lato del dondolo ansimano un poco. Tutti dormono, d’altronde è molto …