UNA SUA PRO PRIALUCE

Sotto i ventinove generi e le centonovanta specie e sottospecie di orchidee selvatiche italiane vive una comunità di pizzaioli cambogiani. Il fatto che tengano i forni perennemente accesi, oltre che favorire perlappunto il rigoglio di quei fiori,  ha fatto sì che l’aria del microclima sia sempre densa di fumo azzurrino. …

TARU SPOSA KALLE (IV)

Nessuno può sapere con certezza se Taru Tuukka Lappalainen sapesse a cosa andava incontro abbracciando il futuro. Tuttavia il trasloco avvenne e questi furono i fatti. Trasferitasi da Helsinki a Helsinki-indeterminata invecchiò di cinquant’anni in sei mesi: fu costretta a scontrarsi quotidianamente col paradosso di Schrodinger che, come sapete, prevede …

CEMBRO

La relazione tra eventi del tipo fulmine nuvola-suolo, fulmine nuvola-nuvola,  fulmine saetta e il consumo dei sopratacchi delle sue scarpe è dimostrato da una semplice misurazione  con calibro ventesimale: quando il nonio scorre sul regolo e le ganasce (B) fissano i punti fermi  tra mandibola e mascella – con l’obiettivo …

GLI ISTRICI

Quando D’Artagnan fu colpito da quella che i medici del Saint-Louis definirono poi la più strana forma di letargia che avessero mai riscontrato, aveva quasi 86 anni. L’emo-gas arterioso rivelò una quantità abnorme di CO2 che, sommata a una vasculopatia diffusa, all’età avanzata e a un edema cerebrale registrato alla …

IO SONO GITTE 32

Dopo il naufragio della rompighiaccio Itaren, il governo norvegese tentò di recuperarne il relitto inviando un gruppo di militari e due unità di supporto specializzate della regia marina di Oslo. Niente di straordinario in fondo non fosse stato per il racconto dei palombari che risalivano in superficie: all’interno di una …

INCIDENZA D PAESAGGIO C

Si attribuivano a Donna Maria Mitraglia le esondazioni inspiegabili del fiume Arauca degli ultimi cinquant’anni, piene che puntualmente fertilizzavano quella zona desertica permettendo ai suoi compaesani di sopravvivere. Ma anche le seguenti quattro virtù miracolose: era in grado di deviare gli stormi di migratori col pensiero – cambiava la scadenza …

ANNI 121 FINO A QUESTO MOMENTO

L’otto di maggio del 900 la signorina G. si svegliò di ottimo umore. Si preparò un tè forte, mangiò due biscotti, sorbì un grog al mandarino bollente. Fatta qualche cosuccia decise quindi che era venuto il momento. Chiuse la porta a chiave. Tirò giù le tende. Srotolò la sua lingua …

BARCHETTA A MENO NOVE DALLE NOVE

L’anziana inquilina del quarto piano asserisce di abitare al terzo piano. Per quanto realtà e leggi fisiche la contraddicano, oltre che, più semplicemente, l’ufficio anagrafe del comune che ha confermato la residenza proprio in quel quarto piano di via Como 41, lei si ostina ad affermare il contrario. E’ curioso, …

L’1 e 57 CHIUDE

Dovremmo fare più attenzione ai mutamenti del cielo. Specie se cambia d’improvviso da rosso nero a fuoco. Cose come la punta del naso che ci sboccia, la pancia che si sventra o l’atterraggio di una mosca, infatti, che – laddove capitasse – dovesse perdere la traiettoria sarebbero chiari segnali di …

IL CARTONGESSO

Sappiamo che la nostra dirimpettaia non esiste. Che il pointer che porta a spasso è una nostra invenzione. E che anche l’uomo che passa a prenderla è un personaggio di fantasia. Ma ogni sera una scena si ripete con regolarità sconcertante: la ragazza esce di casa, tira il cane per …