IL MOTEL DEL SIGNOR GRIGOLI

C’erano ovunque televisori accesi. Si respirava aria di guerra atomica. A Comiso i cruise erano in codice rosso e si diceva che i russi muovessero dal mar Nero. Passando tra le auto proprio davanti l’emporio D., sulla Vicinale 14, mentre i miei litigavano sentii Gillespie, Corea, poi gli Area, in …

UNA SETTIMANA A SAINT VINCENT

Sulla vita e sulle abitudini dello sciacallo si è indagato ben poco. Tanto che il termine identifica impropriamente ben quattro specie, e non solo una: s. striato, lupo africano, s. dorato e s. dalla gualdrappa. Zoologi e naturalisti hanno avuto difficoltà a studiarne la biologia comportamentale perché la bestia in …

I GHEPARDI

Nel giorno più inutile della sua vita si chiede cos’abbia davvero imparato. Fare le confetture di mele, uno. Issare bandiere sopra la casa, due. Le sembra non ci sia altro. Trattandosi di dare un bacio, ad esempio, manca di concentrazione, non riesce a coordinarsi, e già presentirne l’azione le dà …

NASCITA DI MERCURIO

Da un blister di compresse vuoto ciò che ti aspetti è: rumore di alluminio accartocciato. Ma è pure vero che tutte le scarpe nere fanno lo stesso scricchiolio quando bloccano la porta di un ascensore, e che non c’è un mazzo di chiavi – uno – che non tintinnerà se …

I FIAMMIFERI

Fortuna che Madame Lunescu, a un certo punto, imbocchi la strada giusta. I presupposti sono stati preoccupanti (pericolosi, è la parola esatta): piuttosto che salire sulla prima, sulla seconda e infine sulla terza rampa di decelerazione nell’innesto dell’autostrada E81 in direzione Bucuresti, si è lanciata contromano in quella di accelerazione …

SETTE GIORNI VISSUTI AD ARTE

Hai mai dovuto essere circondato da milioni di ragazzi e ragazze? Ci sono stati giorni nella tua vita in cui hai sentito su di te il ​​potere di tutta la leggerezza del mondo? La tua testa ha mai gongolato di felicità? Della piena felicità spirituale? Hai mai avuto sentimenti come …

LUOGHI DELLA CAMMELLA FAKROU

Succhiando il suo gelato, che, come sappiamo, nonostante sia già nominato nella Bibbia nel passo in cui Isacco offre a Abramo latte di capra misto a neve, e nonostante gli annali romani che raccontano di ricchi pasti che si chiudevano con le “nivatae potiones”, per l’appunto dolcetti gelati, fu inventato …