PER QUEST’ANNO NON POTARE (1)

Chi  le ha indotte in tentazione di petali, di petali, di …, di …? Ogni giorno, in ogni stagione pronte al successivo palco, affaccendate. Perché le rose, le rose non hanno … tregua?  Oltre l’inverno, in altro inverno resistenti e non voglio approfittarne tagliandole. Questa, la bella, logora di colore …

IN FONDO AL MARE

Mi sono tenuta fuori e credevo, ignorandola, che ritornasse in ogni sogno più che davvero. Sotterranei, sopraelevate, traghetti, ascensori, nel vetro altro vetro riflesso, lucidità fino alla massima altezza. Tirava vento come a Locri Epizefiri al centesimo in West 53rd Street.  All’11, grande movimento, stava per iniziare alle 18,30 e …

ENTITA’

Farina gialla bramata nell’acqua calda che rimestando rapprende il 36, di anni in contumacia. A Bergamo alta questo l’odore del Teatro Sociale diroccato al vicolo Ghiacciaia. Allora immaginavo vi abitasse Artaud. Oggi mi faccio di semole e raffinati che agglutinano le mani su ogni fronte. Sbriciolano mezze parole dal palmo …

QUANDO ARRIVO’ IL DOPO

La nevicata del ’56 che Gabriella cantava, ritorna in questa primavera di silenzio. Io nacqui e s’incendio il fienile nella neve. Il pane rimasto da due anni nel cestino di vimini è un’eucarestia per le gallinelle che sono brave ovaiole e mitigano il disabitato con-versando. Il dente di leone è …

PENURIA

La voce, la voce accade. Voce articolata, scrivibile, cioè scrittura del volto. Linguaggio che dentro la voce si sospende in smorfia o sorriso. In quale momento? Che cosa capita parlando? Ho assaggiato, mangiato una parola? Parola che sa, che sta parlando, poesia, non mia. La vera lingua è tra due, …

2020

Le due lambrette del 2020 sono partite il primo gennaio a ruota una dell’altra, più volte in sorpasso fuori dai centri abitati, poi nei rettilinei spinte al massimo della potenza. Ad ogni ripartenza molti hanno scommesso sulla capacità di ripresa rischiando la bancarotta.  Ai diversi traguardi gli esperti di settore …

I MORTI IN CIELO

Non so dirlo il vuoto se non trovo un contenitore. Non dormo, ridono rondini e merli che rubano il pancotto. Dissimulo come yogi all’alba la strada persa. Rifaccio la schiena dritta inspirando-espirando e smetto gli elastici del fare e rifare. Annettere l’assurdo sullo stesso piano di un gelsomino rubato a …

LA BUONA PRATICA

Da novembre a febbraio si piantano i  bulbilli. Ognuno nella sua tunica con la punta in su, per favorire il germoglio. Il 3 febbraio, a sud est ho preparato l’aiuola per le diverse varietà che riposavano al buio dal 2 agosto. Quest’anno ho deciso di alzare le difese su tutti …

OTTORINO

Persa la cittadinanza del mondo virtuale siamo evasi in quel di mezzo. All’onda, con veloci funicolari e gli imbattibili eliplani, accampati  nel lotto d’etere non contaminato, siamo forse i soli, in atmosfera protetta, a non soffrire l’eco dei ripetitori ufficiali. In quell’ettaro sconnesso, gocce potabili ci bastano e la luce …

SORELLASTRE

Retorica  al cartoccio, Parafrasi brutta cosa, Proliss(io) peggio che peggio. Non son capi per me, fuori taglia da sempre; lunghe le maniche, troppo strette le spalle, tanto corta la vita. La sembiante poi, traspare in sottoveste, altre mi dicono lunetta sotto i piedi, ma preferisco in testa. Vorrei che traboccasse …