DI FRONTE LO SPECCHIO, LA LINGUA

Di fronte lo specchio la lingua resta inerte. Il linguaggio è intermittente. – Produzione – Comprensione – Insalata di parole – Schizofasia pronunciata con ripetizione automatica preservata. Parole passpartout? Punteggio ai limiti della norma. La parola è sbarrata.

APRE LE BRACCIA

Apre le braccia: la sedia non segue il movimento delle mani. Il letto, bianco, mai usato. Apre le orbite: palpebra, pupilla che raccoglie tutto dentro di sé. “Dove sei?” Un fantasma sorregge il suo movimento. “Questa sciarpa non potrò metterla. Non posso sopravvivere.” Richiede una prova della presenza.