Installazione di Rosa Mastrandrea, 2024
Installazione di Rosa Mastrandrea, 2024

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pippo Zimmardi, “cose”
Il cucchiaio nell’orecchio

 

 

STANZA 301

quando appendi per mano tuo figlio e strofini ad una ad una le ossa quando stendi piano i suoi vestiti e l’immergi nella vasca senza gocciolare somiglia al bianco delle conchiglie il tuo giro di perle.       (da MR .ME, Arcipelago itaca Edizioni, 2022)

Conferenza sul Buddhismo.

Vorrei iniziare questa conferenza sul Buddhismo, sottolineando come esso non sia una religione, bensì un manuale di Web Development. Il Buddhismo può anche essere un elefante di legno scuro, acquistato in un mercatino molti anni fa e poi lasciato a prendere la polvere su una mensola. Potremmo considerarlo, per alcuni …

[ ]

una lieve zoppìa di – conservanti si propone come l’istinto impiega tot anni tutto] difficilmente collocabile lo specimen due] archi coincidenti si [svuotano i cassonetti] si tagliano i giardinetti uno] per uno il risorgimento è ipse facto di] bronzo dilavato i beati i] [funghi comprensibili abili a terra tutto sulle …

TEME IL CALDO

Appena sveglio, con indosso ancora la prima pelle, si affaccia alla finestra. Ha mal di testa, residui di fumo e pezzetti di lingua depositati in fondo al palato. Bianco cadavere, guarda passeggiare mulatti artifi- ciali. Se chiude gli occhi, note musicali: il sax nasconde buona parte del corpo nella sua …

VERMOCANE

      (vermocane Specie (Hermodice carunculata) di Anellide Polichete Aciculato Anfinomide marino, noto anche come verme di fuoco, comune nel Mediterraneo, errante, carnivoro, con il corpo rivestito di ciuffi di setole che, penetrando nella pelle, possono infiggere punture dolorose. fonte: Treccani enciclopedia online)   Avvistò la nave mentre s’attardava …

SECONDA SETTIMANA DI BONTA’

Infatti non c’è niente dentro la casa. E niente fuori. E niente lungo i muri laterali. L’intero sistema solare è in silenzio. Un uomo picchia delicatamente alla porta: una famiglia dal naso gigantesco si muove: camminano di lato, si spostano annusando e palpando gli oggetti. Qualcuno schiaccia la luce dell’ingresso, …

da I GIORNI QUANTI (67)

In questo momento mi piacerebbe morire in campagna. In questa campagna che è ormai la mia terrazza, in questa terrazza che è ormai la mia campagna. La mia terrazza e la mia campagna hanno l’edera (che non è la famosa edera di Carturi). Nella terrazza l’edera è sopravvissuta senza crescere. …

MICHELE DELLAQUAZ

Michele Dellaquaz (1920 – 1997), italiano naturalizzato francese, fu assieme lo storico delle idee meno importante del ‘900 e uno degli anagrammatori più sottili che il mondo abbia conosciuto. Tipico pensatore post-tutto, ci ha lasciato un’immensa mole di lavori che spaziano come argomento dalla fisica dei quanti alla critica destrutturalista …

Accampamento 6 – Il gallo nero

Una serie di scale di metallo sono appoggiate alla lunga facciata del market e, malgrado l’esplosione, sono rimaste dov’erano disposte. La fattoria oltre la statale, ha lasciato cadere i solai dentro il perimetro murario, le gronde si sono infilate nella terra umida, sopra i pollai ed i ricoveri degli animali.  …