“quaquaraqua” di Emanuele Diliberto, acrilico su tela
“quaquaraqua” di Emanuele Diliberto, acrilico su tela

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pippo Zimmardi, “cose”
Il cucchiaio nell’orecchio

A ME LA GENTE NON PIACE

I posti affollati mi soffocano, mi fanno sentire costretto in una camicia di forza. Non solo i posti affollati, anche i posti chiusi dove sto con altra gente, le persone che mi toccano, gli odori troppo forti, le luci accecanti, i rumori che sono solo rumori. Per fortuna c’ è …

dalla II° PARTE (34)

Miele, cera, farina, saliva, il capino conficcato nel cilindro, la resina che lo sigilla, il cartiglio arrotolato, il fumo in alto trattenuto dal soffitto. Fremono gli oggetti spiati, sotto l’universo che li ignora Tremano le cose spie/D’un altro mondo che ci oppone.

ora che (33) – marzo 1980 –

– corrono continue voci per i corridoi ‘che ora fa il tuo orologio?’ ‘le 17 e 21’ – l’aria fuori é nebbiosa filtra stanchezza e ritmi musicali forsennati forti fortunatamente lontani ‘il mio ha un carillon dentro’ ‘funziona?’ ‘non lo stai sentendo?’ – orecchie morbide sbattono sui vetri – segnano …

DONNA

M’improvvisi, docile ottavino, a un soffio minimo d’occhi, al gesto perentorio di labbra. Suona fievolmente il sogno d’esistere al tocco fragile d’un moto di sopracciglia. Esegui, capriccio e fantasia, diminuendo e acuti sul mio cuore, vive sinfonie. Fui velluto e neve al tuo ricamo. Pupo.

da RAPSODIE (4)

Mani e righe catturate da riflessi e nodi, senza scioglierli.. i ricordi essenziali muoiono durante i viaggi. La guardo. Sta dormendo. Soffia senza ritmo mentre tutto, intorno, si lascia spostare lentamente. Ogni linea, tutte le ombre sottili, si tagliano penetrando la fine degli incroci. Mi accosto ai lampioni, modellata sugli …

(GRUPPI TISSUTALI)

intromissioni attraverso / penombra senza memorie. fiori di- specie- -staccano fino eidola della pelle / interni ordini geometrici linea aspra / impressione a crudo / braille al tatto se non metamorfosi antesi uditiva perché supplisce battuta / ciclo / discontinuità distacco / riposo / arco lasso configura l’ultima disposizione del …

LA RITORNATA

Vedere tutte quelle bestiole che per un qualche motivo si spostano verso nord – parliamo di decine di miriapodi e il punto è  la mia sinistra, la stagione l’autunno, il luogo la provinciale, l’ora le nove del mattino – vedere tutte quelle bestiole, dicevo, compiere quell’azione, mi rimanda a un …

RESIDUI 4

Primo blocco: quindi è dovuto alla saturazione   È la stessa cosa che non si può determinare se non è possibile utilizzare il software o il software di protezione o di eliminare il problema che il sistema operativo di protezione negherebbe farebbe suo   Secondo blocco: che si ricava da …

L’ALGORITMO DI PERSEPOLI

Sono dal dentista e me le scoperei tutte. Ma dove cianci che la vecchiaia è un massacro diceva il colto Philip Roth ma io me ne fotto e immagino nonostante le screpolature indecenti che potrei ciurlare nel manico meglio di un albatros