Francesco Gambaro
Francesco Gambaro

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pippo Zimmardi, “cose”
Il cucchiaio nell’orecchio

LETTERATURA E DINTORNI – n.49

polly, se a pranzo non avessi mangiato la tua pasta scotta io stasera al concerto di clavicembalo avrei dormito. E invece c’avevo la tua pasta scotta nella pancia e al concerto di clavicembalo non sono riuscito a dormire. E penso anche che se metà del pubblico è sparita, anche quella …

TRA-LASCIATO

Nel rutilante redigo l’elenco del tralasciare, ma ci finisco tra. Dentro aiuole divine e rotonde agghindate che sviano la direzione d’ogni intenzione sporgono calcinacci da facciate in rinnovamento per ora mascherate di plastificato tra l’interstizio d’aria morta, il tempo. Insediamento dell’anticipato a colmare le perdite in atto dalle condotte fognarie …

ANIMA CACCIAVENTO (3)

Da remote, vicine, terre incognite sgorga, All’intrasalto accade tra io e noi, Parola che ricorda e non ricorda, Solito carro dinanzi ai buoi.

CINQUE POESIE (6)

i. per tutta la notte la palla ha rimbalzato nel corridoio, non c’era nessuno a lanciarla, mi svegliavo per lo spavento, e appena mi riaddormentavo tornava ii. non ho mai scritto una riga le ho dimenticate tutte

TRANSIZIONI – 33

in eccome quante parole. prive di rami e foglie che intrigano. osteggiando il tetto di stelle. singole pulsazioni ipertrofiche. e svariati coriandoli di un solo colore. eccipienti eunuchi dalle voci. sdilinquite e bianche come il rumore. della voce dal fondo di un pozzo. i bambini che giocano a palla. con …

HOUSTON ADDIO (BREVE E ROMANTICA STORIA DEI CONTRATTI) / 5.

Ma il vulnus, quello più doloroso era – dicevamo – la ‘truffa’, e cioè l’attribuzione della truffa in sede di valutazione: quel che non comprendi, lo giudichi male e duramente, del resto, è legge universale. L’ignoranza, giudica duramente, in effetti. Insomma, vi era il rischio che venticinque anni di lavoro …

150318

Avere dei genitori non è detto che sia un vantaggio b Che fate, Maestà Provo a campare la vita, Galileo Vi ho portato una cipolla (cipolla, simbolo minimo di carità agli indigenti) Un grande artista non è mai povero (ha qualcosa di cui gli altri non sanno nulla) c Chi …

ANIMALI DOMESTICI (4)

Anche la sorella di Carlo ha un gatto. La sorella di Carlo si chiama Stella. Il gatto di Stella è un bel gatto tutto bianco. Ha un pelo morbido e lungo. Il gatto di Stella fa la toeletta con la lingua ruvida e asciutta. Con la lingua i gatti raccolgono …

UNA CIRCONFERENZA (X)

Arretrando lo sguardo, aumentando la distanza dalla mappa, capitava allora una visione prospettica su certi pesci baltici, allungati nel muso come forme estinte. Ostsee era il vecchio pescatore del luogo. La padronanza degli idiomi era tutta nelle mani quando inceppavano tra le dita le reti. Ogni fiume è individuato, ma …

I TARLI

I tarli sì ci sono i tarli di forma cilindrica insetti marrone scuro lunghezza corpo 3-5 millimetri nel legno del pavimento rosicchiano le assi coi denti. Scavano gallerie cantando canzoni che parlano di tarli che scavano gallerie cantando canzoni scritte da tarli che han scavato gallerie nel legno. Di notte …