Angelo Nge Colella: Oggetto DADA#3, anno 2020 – Assemblage materiali vari
Angelo Nge Colella: Oggetto DADA#3, anno 2020 – Assemblage materiali vari

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pippo Zimmardi, “cose”
Il cucchiaio nell’orecchio

VECCHIO FIORE – 2

Mai consolidato nulla, lui. Lavorava solo a progetti, progetti e possibilità. Come se vi fosse una voce a dire “consolidare è volgare, ricordati che sei un ospite. E molto, molto momentaneo”. E sulla storia dell’ospite ci fece una vita. Ma il mondo no. E poi sul bene e il male, …

COCCIOPESTO

Colorano, graffiano, disegnano i muri della via un coppo ammorbidito, un erpice romano, la punta estrema dell’anfora, restituiti dall’aratura del pianoro. Datate tempre che i vermiciattoli aggirano, e le talpe sputano dal proprio foro. Prima che il dilavato frani altrove, prima che il papavero infoltisca, si va per cocci sprofondati …

I)

Siamo ormeggiati all’inglese. Io sono in testa d’albero, la bambina sopraccoperta, e lui è al timone. Inizia a far roteare la barca, ma non tocchiamo il pontile, non capisco per quale motivo stia facendo questa manovra; io e la bambina cadremo in mare, stiamo per cadere.

TIMEOUT 5

si deve bisogna] evadere il vuoto la frùsta della miniera apre il museo fare fatica locale non entrare il buio del mùscolo cancella la visita guidata il mùschio sembra] rosolio un mazzo di ferri in anticipo sembra] che perdere peso qui aiuti tutto è per aria pronto all’] uso collaterale …

PENELOPE

Cosa penso? che hai da fare che ci sono cose più importanti  che il lungo oblio funziona così anche a mezza pensione e che poi  mi stupirai con il gioco delle percentuali le ore corte  la pretesa di registrazioni quotidiane e la  sfida della  folla con tutti gli  effetti collaterali …

DENTRO / FUORI – 1

Dentro: l’africa dallo sguardo umbratile, l’emotivo prendere tempo, il vuoto o una luce sconvolgente, la logica fatale a cui sfuggire

PARAFRASIA#5

fondo bianco erba rosso. solo quando il soggetto avrà percepito acusticamente l’altro indirizzargli, come un’eco, una parola che gli ritorna trasformata, rinvierà un’immagine riflessa che gli appartiene*.   non è mai ferma – un secondo inizio – ‘Untitled’ vs cominciamento   quando si riesce a sperimentare l’immaginazione delle immagini si …

MANZONIANA

Le scatolette di cacca?  Una volta se ne vendevano, certo che se ne vendevano. Il nostro negozio ne aveva gli scaffali pieni. Tutte in fila, grandi, piccole, coloratissime. Di tante marche. E vendevamo anche ruote di bicicletta, scolabottiglie, orinatoi, persino. Oggi non vanno più, nessuno le vuole cose come quelle. …

IL TROUBADOUR FISCHIETTAVA VANDALO

il troubadour fischiettava vandalo & una catalisi per parole prese a buon rendere dall’autobiografia come mobilio usato per strada & intanto una sassaiola di gelato lapidatogli il piede principale lo costernò come un tucano in una lettiera & allo stesso modo di san valentino che ha modificato la sua traiettoria …