DIETRO LO SPECCHIO DEI NOSTRI CONFINI

dietro lo specchio dei nostri confini l’altro scoglio dentro un vento sfinito tra un isolamento e la dimenticanza delle ipotesi nell’indifferenza dell’assenza o era il tempo delle reminiscenze oniriche i segni di superficie – perdona il mio presente sottratto nell’eterno rifugio dell’anima     (da L’allarme del crepuscolo, Saya Edizioni, …

SIAMO CUSPIDE DELL’INGANNO

siamo cuspide dell’inganno quel trompe l’oeil all’ora del te trattenuto senza respiro annaspando sino allo spasimo spaesati     (da L’allarme del crepuscolo, Saya Edizioni, 2020) su autorizzazione dell’Autrice

BISOGNA PERDERSI AD OGNI PIANO

bisogna perdersi ad ogni piano ad ogni minima percezione del vuoto tra tempeste negli attimi che toccano il respiro nell’eterna quiete che non placa la voglia di fuga dove tutto appare mite nelle dinastie d’ambra e silenzio – memoria orale tra l’arsura del compimento     (da L’allarme del crepuscolo, …

AVREMMO POTUTO INCONTRARCI UN GIORNO

avremmo potuto incontrarci in un giorno di aprile oppure maggio quando le rose durano il tempo di una breve eternità – al termine indefinito dentro margini d’acqua tra luci d’autunno e la musica la musica quella sì quella     (da L’allarme del crepuscolo, Saya Edizioni, 2020) su autorizzazione dell’Autrice

AI BORDI DELLA LUNA QUESTI VERSI

ai bordi della luna questi versi appaiono nudi appanni oppure vento – parole cangianti stelle accese intrecciano una danza astratta – futura     (da L’allarme del crepuscolo, Saya Edizioni, 2020) su autorizzazione dell’Autrice

MI ACCORDO AGLI ARGINI TRA OMBRE

mi accordo agli argini tra ombre che trascinano l’aria calda e sfollano per i monti nelle stanze dei riccioli perché sento vivere il tuo respiro tra il pensiero e questo soffio nell’oblio che tocca la parola – nel tempo chiuso tra porte di vetro       (da L’allarme del …

L’AMORE HA BISOGNO

l’amore ha bisogno di silenzi incrociati fragile amara sospensione – senti il detto del vento orfano – adesso quando il volo potrebbe essere un miracolo nostalgico lontano nel viaggio cade tra fili delle nostre paure e tutto cambia ‘immobilità     (da L’allarme del crepuscolo, Saya Edizioni, 2020) su autorizzazione …

NULL’ALTRO CHE SOGNO

null’altro che sogno la luce è fievole ha il soffio del vento quel tempo rimasto un filo azzerato azzardato noi siamo altro null’altro       (da Quintessenza – Marco Saya Edizioni, 2018) su autorizzazione dell’Autrice

NEGLI INVERNI DI NOTTI VIOLATE

negli inverni di notti violate da mille solitudini mi fanno già male gli anni che non avrò partendo da un informe giaciglio giacendo inadatta tale è là frequenza di immagini sovrapposte e lunga è la mano che poggia l’attimo nel tempio dei miracoli quando tutto sembra perfetto   (da Quintessenza …

NASCONDITI NEL TUO NASCOSTO

Nasconditi nel tuo nascosto imperdonabile nel dispendio della stravaganza accumulata mi chiedi di entrare nel sogno per la tua smisurata insoddisfazione! E dico portami sulla spiaggia più lontana affinché possa sentire l’infrangersi delle onde il battito impazzito sugli scogli naufraga di me questo luogo che il tempo ha lasciato intatto. …