NOTTURNO N25

Vi svelerò adesso un particolare agghiacciante. Mentre quell’uomo dorme, una famiglia di disgraziati scava dentro una delle sue orecchie in cerca di un riparo per la notte. Non hanno alcun diritto di attraversare quel territorio. D’accordo. Non hanno nessun tipo di permesso, né un’autorizzazione scritta che gli consenta di entrare in una proprietà privata. D’accordo. Non avrebbero dovuto costruire i monti Sicani proprio sul passaggio tra via delle libellule  e via della verdura ostacolando per sempre il passaggio. D’accordo. E non si spiega neanche come ogni catena alimentare abbia regolarmente il suo anello mancate. D’accordo. Ma cosa sono tutti quegli uncini appesi sul muro? E cosa vogliono tutte le mani che ora grattano alla sua finestra, che si stingono in pugno, che picchiano incessantemente alla sua porta?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SCAFFALE 108 – 161203
Realtà alternativa/ 5000 passi Tempi di confusione La tristezza assurda delle bambole abbandonate in soffitta Infiammazione (quello che resta di Read more.
DISSATISFACTION
Un tic tac perpendicolarmente ritmico su giu su giu su giu ipnotizzante. Il bordino rubato alla Dolly cela un grigio Read more.
BRUSSELS
Teodoro Brussels (1860 – 1941) fu il ramo presto potato che avrebbe potuto iniziare una tradizione sapienziale a sé stante. Read more.
Storia di volti 4. (Rocco Scotellaro ritratto da Carlo Levi)
Quel rosso appassionato dei capelli e del volto in mezzo all’accolta di contadini che si portano nella pelle il colore Read more.
LE TUE DITA SARANNO LUNGHE
le tue dita saranno lunghe, grazie agli effetti anticaduta e antivisivi del corpo faringeo: nella nuova gamma di vendita, esso Read more.
afferralo – 1976
“afferralo. si chiama diddò. ha 23 anni. fagliele sentire. ddài!”- dico sì e me le suonano. dico ‘forse’ e me Read more.
COLMOVENT
Dopo mesi di appostamenti, finalmente, ha scoperto sé stesso fare il nido su un lampadario. Giorni passati a osservarsi, pranzi Read more.
SINATRA
Scusami, è che stasera non mi va di parlare, non mi viene niente, nemmeno quando faccio finta di essere un Read more.
da I GIORNI QUANTI (53)
L’intimità è una scelta importante per i nostri nuovi vicini. Hanno spalmato di tende bianche i vetri che potevano guardarci. Read more.