IL SENSO DI JFK PER LA POVERTA’ (Infanzia di JFK) (94)

Si ritrovò – per caso, durante le sue prime vacanze romane, con la manina nella mano di suo padre che nemmeno sapeva, da turista incolto e cocciuto, di essere finito in un museo, perdippiù il giorno dell’inaugurazione dello show-action di un tale Michelangelo Pistoletto – dentro il quadro che adorna polveroso la rimessa del bunker. Questo tale stava a rimirarsi davanti bellissimi specchi, grandi come una navata di cattedrale, quando tira fuori dal tabarro un martello grosso così e comincia a colpirli, scheggiandoli e distruggendoli a uno a uno. A’mbecille! sentì gridare dalla parte del popolino. Arte povera der cazzo! dalla parte del pubblico intellettuale. Vide lo scatto istintivo delle gambe dei guardiani bloccarsi nell’indecisione. Poi, a ogni colpo, le urla di tanti bambini, lanciati verso l’uscita con le braccia protese in cerca di salvezza, anche dai genitori. Nel quadro si vedono solo loro, inseguiti da una informe esplosione colore cobalto. I loro volti sono invece molto realistici. JFK cerca di individuare il suo. C’era anche lui che scappava, tra quelle bocche dilaniate dal terrore. Ma dov’è, ma chi è l’infante JFK? Sembrano tutti maledettamente uguali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SCAFFALE 108 – 161203
Realtà alternativa/ 5000 passi Tempi di confusione La tristezza assurda delle bambole abbandonate in soffitta Infiammazione (quello che resta di Read more.
DISSATISFACTION
Un tic tac perpendicolarmente ritmico su giu su giu su giu ipnotizzante. Il bordino rubato alla Dolly cela un grigio Read more.
BRUSSELS
Teodoro Brussels (1860 – 1941) fu il ramo presto potato che avrebbe potuto iniziare una tradizione sapienziale a sé stante. Read more.
Storia di volti 4. (Rocco Scotellaro ritratto da Carlo Levi)
Quel rosso appassionato dei capelli e del volto in mezzo all’accolta di contadini che si portano nella pelle il colore Read more.
LE TUE DITA SARANNO LUNGHE
le tue dita saranno lunghe, grazie agli effetti anticaduta e antivisivi del corpo faringeo: nella nuova gamma di vendita, esso Read more.
afferralo – 1976
“afferralo. si chiama diddò. ha 23 anni. fagliele sentire. ddài!”- dico sì e me le suonano. dico ‘forse’ e me Read more.
COLMOVENT
Dopo mesi di appostamenti, finalmente, ha scoperto sé stesso fare il nido su un lampadario. Giorni passati a osservarsi, pranzi Read more.
SINATRA
Scusami, è che stasera non mi va di parlare, non mi viene niente, nemmeno quando faccio finta di essere un Read more.
da I GIORNI QUANTI (53)
L’intimità è una scelta importante per i nostri nuovi vicini. Hanno spalmato di tende bianche i vetri che potevano guardarci. Read more.