I CANI

Se esco di casa alle otto ne conto otto ma non sono otto, sono molti di più perché io non vedo altro che quello che incrocia la mia strada, i cani che incrociano la mia strada sono otto, questo almeno nel primo tratto di strada, poi aumentano ma non so secondo quale progressione,

 

Sicuramente però aumentano fino a un momento in cui diventa difficile camminare

 

Per via dei cani che sono troppi

 

È impossibile avanzare ci sono troppi cani e ogni unità ha un padrone quindi 2 unità in un piccolo spazio, poi ci sono i dogsitter quindi un  padrone unitario prestato e cani in numero di 2, 3 o 4, o anche 8 cani, al guinzaglio, quindi massimo 9 unità in uno spazio ristretto

 

Lo spazio si contrae, diminuisce

 

Alle unità si aggiungono le decine

 

È impossibile arrivare alla fine della salita

 

I cani aumentano in progressione geometrica

 

Alla fine della salita è un muro di cani

 

Questo succede alle otto nel mio tratto di strada

 

Che potrebbe succedere ovunque

 

Non raccolgono gli escrementi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

BASANDOSI SUL RITORNO DEL SOLE
Virginia Laura e Giovanni Ciro non apparecchia mai per due. Anche se avesse trenta invitati, anche se fosse sola, anche Read more.
I Rabbini di Oria e non soltanto (Rabbi Beniamino)
La piccola Lucia fu destata dall’acqua della cisterna che chiamava il suo nome. La bambina guardò dalla finestra aperta sull’Estate Read more.
DERISO
Multietnico, pluriespressivo, paranomasico a dir poco, talmente fuori dagli schemi da disegnare un periplo e rientrarvi dagli estremi, Deriso (1941 Read more.
Accampamento 7 – La sagoma indolente
Ho fin’ora dissimulata la natura di questo immenso avvallamento che non è il risultato dell’erosione, ma larga e profonda buca Read more.
ALLAFANNATI
Un occhio è aperto. Un altro semi chiuso. C’è un cuore che batte ed un respiro che si affanna al Read more.
da I GIORNI QUANTI (68)
Oggi sono uscito dal ristorante e le mie figlie avevano la testa bassa. Avevano visto quanto ho pagato. Per un Read more.
IL VESTITO BIZANTINO – 36
Con un giogo d’ombre Il bivio di restare Strampalata bavetta di neonata. Col calcio d’angolo il goal Non l’ho mai Read more.
OCCLUSENE Parte II
entra ovunque  si insinua in qualunque organo   in ogni tipo di tessuto   di fibra  di unità funzionale grazie alle sue Read more.
TIC TAC
Senti come batte. Senti i clangori che rimbalzano sulle lamiere, gli spari di tosse, le gomme che squittiscono curvando sull’asfalto, Read more.