PARAFRASIA#4

gli artisti del Paleolitico Superiore avrebbero rappresentato nei loro affreschi il movimento degli animali

nuove informazioni modificano continuamente la struttura del ricordo – riveniente pensato – gengive inchiostrate hanno la stessa natura del fuoco – L’esperienza in corso viene interpretata come conoscenza già esistente – si espande poi a tutto il corpo il morso – l’onda di contrazione – assorbe – figure stanti sul lato opposto dello scavo nell’atto di unire scene –  interruzioni nel disegno delle bruciature – à venir – traceur – persistenza retinica – miroir transcrit

 

materia fossile – nell’anello esterno oscuro – ossicini terrosi colmati – interno erode gli spazi – à poursuit – neve – [secondo zone di ombra portata] – isola  Haliotidae – piccola camera oscura nella quale avviene una descrizione del mare – espirato – inudibile – fa contratture – un recupero istintivo   ravvolto in strati profondi   che se ne va all’indietro

 

quindi si ricopriva l’incavo con carbone vegetale – il movimento per inseguir le bestie – dal primo pianto al respiro – brucia – saliva – continuato – dispone della sua vertiginosa duplicazione l’atto   e leva al proprio appoggio i residui ultimi della materia sensibile come la pelle  le sue onde irrequiete

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LA PIUMA
Il cameriere della trattoria Del ponte è fatto di antimateria. Provare a schiacciargli un dito è totalmente inutile, inutile punzecchiargli Read more.
IL VESTITO BIZANTINO – 6
Il crollo nella ruggine è il mio ristagno Satanico stato dove imbruna La fola del partigiano in giro ovunque Nessuno Read more.
STORIA DI TRENI: TRENO NOTTURNO PER NAPOLI
La Regina di Napoli cantava Casta Diva davanti al pubblico dubbioso e malfidente. Il buio della sala retrocedeva sconfitto davanti Read more.
QUESTO FLUIRE FRA COSTOLE E COLONNE
questo fluire fra costole e colonne non dice del raduno improvviso rimontare nel petto non dice delle macerie non dice Read more.
#
perdite in modo corretto. stare davanti a com’era. La sovranità appartiene al venditore oh sì ti prego adoro questa struttura. Read more.
STANZA 109
ogni piano ha cinque piani una fermata spalla a spalla (conservazione gomito voce) io spezzetto mi allargo al centro sono Read more.
PAGINA BIANCA 12
alieni     la notte al mio paese vedo atterrare alieni nel cuore   ieri chioppe. grandine. troni e furmini. Read more.
da I GIORNI QUANTI (33)
“I vermi mandò a dire , ah! le guance/ Mi mangiano le guance. / …” Giuseppe Ungaretti. In questo lungo Read more.