RITORNO (Capitolo Settimo)

I periti non ostacolano il trasbordo sul traghetto per Ge. Le balle possono viaggiare senza documenti, senza storie. A destinazione giungono pagine bianche con macchie informali, rotolate nel tempo tra i pub di portapalazzo, del papireto, di portella. Pamela esce dal bagno. Un’altra sera cala sulla capigliatura dell’uomo riverso sul …

RITORNO (Capitolo Sesto)

Alcuni sono scovati dagli aficionados dell’ordine. Hanno trascorso la notte nel collo. Ai più agguerriti sembra la quadra del cerchio, ai meno un palloncino di carta. Tutti concordano sulla necessità di sanare. Alla gara le più rinomate cartiere e i centri di accoglienza.

RITORNO (Capitolo Quinto)

Appare infine, via ala dell’angelo, l’ipotesi di soluzione al quesito come abitare gli scheletri: direttamente dai cieli un’aura di verginità bagnerebbe i proprietari, lasciando in pegno una definitiva lacrima di glicerina sul volto, che identificherebbe i soggetti ai fini del tributo. Il vulcano fa il suo erutto post, lo schermo …

RITORNO (Capitolo Quarto)

La faccia del mattino si confonde tra i comitati nel caffè. Affondando nel mare che esce dallo schermo, l’uomo muove appena il busto sopra il tavolo, la mano sussulta, riprende a scrivere con una certa fatica, convinta di farcela. Le signorine parlano di tacco, questo basta ad Apo per testimoniare …

IL RITORNO (Capitolo Terzo)

C’è un problema di abitabilità. Gli scheletri di confine arginano il torrente e i sogni di Apo. Potenziali acquirenti chiedono delle colline blu, dei riflessi in frigorifero. Il guardaparco mostra il programma, seleziona i desiderata, rinvia ad un successivo interpello. Qualcuno lo trova per terra vicino ad un suino nero, …

RITORNO (Capitolo Secondo)

Del suo arrivo si informò per circolare. Il sistema non prevede gradi, né giudizio alcuno, solo inchieste interne con rendicontazione diretta all’imputato, che non può sottrarsi alle misure, a meno che non sia un larghissimo, per la cui categoria vengono immaginate gite in barca. Le domande sono ora esaminate, ora …

IL RITORNO (Capitolo Primo)

Colpito al capo Apo apre le immagini-desko e le fissa a lungo prima di addormentarsi. Le colline azzurre colorano i capelli, oscurano il sangue e le scarse ipotesi appena messe su carta per pensare un salto. La luce della cucina non è più pallida e gialla, il televisore colorato sempre …