NON PENSATECI NEANCHE

Nulla d’insolito in un bar, alle diciannove e trenta, se un uomo e una donna ordinano due spritz senza guardare, se un brizzolato sfoglia la pagina della cultura, se i tavoli sono in legno, se la sigaretta può cadere nell’interstizio da un momento all’altro, se si rimane un quarto d’ora ipnotizzati dall’interstizio, se i taglieri sono di salumi e formaggi selezionati, se le zionati, se nel brusio si confondono io dio zio bio, se le labbra che si chiudono sul bordo di un bicchiere sono lente e sensuali, se non ce n’era alcun bisogno, se anche il rosato è ottimo per me che di solito non bevo rosato no figurati neanch’io però, se una camicia a quadri fuori dai pantaloni si lamenta di quel che è diventata, se in diffusione c’è un brano che forse non ci meritiamo, se tutti si vestissero un po’ peggio o un po’ meglio, se ti senti come a casa tua quando leggi un libro, se la conversazione non langue mai, se non langue nemmeno a provarci sul serio, se tutti si interrogano sull’ultimo film, se davvero non m’interessa vederlo, se si fa troppo poco per la cultura in questo paese, se anche noi nel nostro piccolo poi, se ognuno si impegnasse nella quotidianità, se si vuol portare qualcosa in qualche posto come il teatro nelle scuole la lettura in piscina le crocchette nei saggi di storia i cani a passeggio l’auto dal carrozziere gli anziani in discoteca la musica da camera in una macchina fotografica, se avessi ordinato da meno di quaranta minuti, se la ripetizione la combinatoria a casa tua quando leggi un libro un uomo e una donna ordinano due spritz senza guardare se la ripetizione la combinatoria del detto del fatto fossero consapevoli, se non mi fossi sorpreso a guardare il culo della ragazza che sta andando via improvvisamentre lui va pagare a cagare, se una buona volta mi decidessi ad alzarmi e a impugnarmi come una pistola.

 

da “Sottrazione” (Gorilla Sapiens Edizioni 2016)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

NOTTURNO N24
Altra proprietà della luce è quella di propagarsi nel vuoto. Abbiamo: un autoarticolato di gasolio che a quell’ora aveva già Read more.
AI FANTASMI 15
groppo alberi verande siepe nonno rosa _ rimuginava scritto da parole dense dietro il vetro uno specchio elettrico_ ada afa Read more.
TRE DIVISO
Comperata da Jiang Cheng insieme alla sua compagna durante un temporale estivo, la vedo allontanarsi: alla deriva su onde impietose, Read more.
(LA SECONDA)
Da una finestra del terzo piano, la prima (abbastanza visibile quindi per dimostrare) una delle due donne parla di una Read more.
CANTABILE OSTINATO VII
simili a queste gazze ciarliere sul guard-rail ideuzze appena zampillate le mie uova covate ancora calde qui le deposito ma Read more.
SOGNO
Parenti o amici morti, talvolta, rivivono nei sogni. Nel tempo presente del sogno, le passioni e gli interessi della vita Read more.
LACRIMAE RERUM 10
Rondini che planano alte nel cielo rivelano immensità nell’azzurro, sfiorano il caldo viso dell’estate garrule come bambini che giocano a Read more.
FUORI LUOGO IL TEMPO (5)
Quando ha dato inizio al movimento c’ero,   sulla spalla di Dio esplosivo,   discreta come pulviscolo   emettevo un Read more.
TURISTI
Non lo sanno i turisti, no, quali sono i vicoli dove più soffia il vento forte, né dove non ha Read more.