ORA DI CENA

inversione anàstrofe ipèrbato sìnchisi

i suoi turbamenti sintattici sulla rosa dei venti

all’ora di cena con l’arrosto che sfrigola

la tovaglia lo stappo la candela

il libro aperto sul piatto gremito

letto random con voce argentina

e più che di cibo è fame

d’occhi di sguardi del turgore

sotto il grembiule che cela

la maglia candida a perline

mentre l’aroma di cocco fiammeggia

dal collo d’avorio dai capelli

listati dal polso ornato

tu non sai oh non sai

il fosco che cala allo stacco

niente spazio dovrò adeguarmi

al tuo poco al tuo nulla

cambiar nome partito città

svegliarmi con altri pensieri dal tuo

archiviare dismettere scordare

ma intanto la litote

dimmi se ti piace l’enjambement

fortissimo tra strofa e strofa

quasi uno scavalcamento ardito

le toniche vedi? son tutte in a

come il tuo nome

in caso di pioggia ti scorto

fino alla piccola rocca dove mi sembra

che so? di sposarti entrarti dentro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I TACCHINI
Questa è la poltrona di mio cugino Miguel. E lì c’è il suo adorato Alfredo, coniglio rosso di Borgogna di Read more.
COSTA OVEST – 01
  … e tu mi accompagnavi tra i turisti e i bagnanti / spiaggiati su un lido della Costa Ovest Read more.
ALLUDO
Flutti rotti. Vetri. Incagli. Voce! “Sono il tuo pupo”. Spirale gutturale. Di pancia. “Dove mi hai messo?” – Sclerato, lacerato Read more.
SPORE – 509
la cosa, però, è finita lì. Read more.
MINIERISMO
a un tratto, era una giornata invernale, abbiamo visto uscire da sotto dei tizi sporchi di fango dappertutto mi raccontò Read more.
ESTATE ’96
Ci spalmammo l’argilla sul corpo e in pochi minuti sentimmo le giunture rigide, la pelle incrostata, era bello però avanzare Read more.
6)
dove tutto è pigro e grigio i miei occhi guardano il sole varcare la soglia – le foglie sono morte Read more.
#
succhia l’occhiello per rimbandolare il filo di pezza della bambola. succhia le mammelle. ha l’estetica del gesto, la pornografia dell’atto, Read more.
BUCHI 3.
Sei in punizione nel contorno. A volte intorno è bianco. Nella terra è più difficile è meno distinto. Nell’asfalto si Read more.