QUADRO 5 – 18/10

Guardate questo quadro, Maestà

Ma cosa gli hanno fatto (è completamente distrutto)

È forse vita questa

Volete dei biscottini, Maestà

Sulla strada un cartello: vendo maiali e ciclamini

In città, disgusto davanti alle vetrine

Ovunque cose interessanti che non mi interessano affatto

Oggetti- oggetti- oggetti (il troppo provoca nausea)

Facce misteriosamente vuote, lampi di lontanissime esistenze

Pietre, palazzi, piazze

Ponti, portici, portoni

Tutto racchiuso nel proprio destino impenetrabile, oh madre mia

Stabilisco che desidero una giacca di tweed

Ripiego su un frigorifero di seconda mano

In realtà necessito solo di un fornello a gas (nulla ha importanza)

Allora mi concentro sul sedere della commessa dell’iper- mega- mercato

Non funziona, ti dico, è un sedere negato per l’arte

Infine zucchero filato (è stata pur sempre una gran bella giornata)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PER UNA CUCINA DADA
storicamente, il motivo principale per l’aggiunta di sale al cibo era la particolare capacità di questo pigmento blu di migliorare Read more.
MANNA PIOVANA (25)
Ottobre. Jazz fine anni cinquanta gondola in laguna tra San Marco e la Salute sagome scure indistinguibili si capisce son Read more.
PROFESSORE SCAPPATO
Arrivo baldanzoso davanti alla porta di casa, comunemente detta uscio di casa. (Non è stato facile, ci son voluti sforzi Read more.
LACRIMAE RERUM 6
“Da qui non si torna più indietro”, disse. “Perché?”, chiese. “Non vedi che puoi abbracciare tuo padre ora?”. E allora Read more.
VERSO
Nascosto fra i panni sporchi, un gatto elettrico ci guarda con i suoi occhi a lampadina gialla, mentre noi due, Read more.
[NOSTRE MENTI COMUNICANTI]
nostre menti comunicanti nervi atrofizzati arrivano a tutto e non riportano riflesso:   e ci propongono nemmeno parodie ma manipolazioni Read more.
PARTE DELLA CATENA GANGLIARE
I più antichi colonizzatori delle terre emerse sembra siano stati i cognomi costituiti da uno scheletro esterno, non quelli con Read more.
CON LA MONETA
Con la moneta corrente di un paesaggio i morti ci ripagano, non vanno, anzi, ritornano qui altrove nei paraggi, sul Read more.
OGNI TABELLINA HA UN SUO COLORE
Ogni tabellina ha un suo colore, come la mattina dalla finestra che va dal blu all’arancione.   Quella del tre Read more.