UNA CIRCONFERENZA (XII)

Questa storia potrebbe iniziare con una to-do list: ma ci saranno anche dei personaggi? Una domanda, una posa, poche frattaglie, un cesto, forse una piuma, un cane, un compasso. Il destinatario del tagliacarte fornisce fotografie di un baule, per pochi spicci e una voragine: ogni atto di distruzione termina con una ricostruzione? O il romanzo o la vita. Fragili echi di Grecia e moltitudine di linguaggio: a certi obblighi dello spirito risponde il discorso tagliando corto verso le urla: Cari tutti, siccome non abbiamo tempo per avere ragione, ci accomodiamo nella maniera che muore: o il romanzo o la vita? Il compleanno che hai conteso a qualcuno che non ce l’ha fatta ricordalo come un dissesto: sembra quasi che abbia una voce. Mentre contattava il supporto tecnico, guardava e pensava: ad alta voce e diceva: Quale santo anomico poteva ristabilire il valore del processo sulla facile estensoria cagione del mistero? Pensava a quelle ultime parole: “Un monaco rissoso vola tra gli alberi”. A certi obblighi dello spirito risponde il discorso tagliando corto verso le urla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

DI DOMENICA
Mi piace di domenica andare nei paesi dove non conosco nessuno. Come ospite non invitato curiosare fra strade che non Read more.
DIDASCALIE 6
1. Dove finisco io E dove cominci tu Che sei sempre io E pure non lo sei più 2. Una Read more.
AFORISMI IN SOSPESO
siamo il risultato di   un esordiente attempato può ancora   il cane muore dalla felicità dopo aver rivisto   Read more.
(PRIMO E SECONDO ADDIO)
Non esistono addii, al paese: Ci incontriamo e poi ci salutiamo, Alla prossima volta, anno stagione mese – Niente addii, Read more.
FREDDO
A una sconosciuta dal senno lunare.     Poi si è voltata un giro, due tre, la giacca lunga il Read more.
DIVELLERE
possono trasmutare l’uno, e prima ancora la ragione, per forma di malaria. sono situazioni. soltanto Ippocrate sostenne che una quantità Read more.
LACRIMAE RERUM 16
(ripelliniana)   “Lasciatemi in pace, sarabanda di grida, cacofonia di demoni che bussano con facce grifagne ai vetri invocando la Read more.
CHIROMANZIA
Chissà perché scorrono per rincorrersi senza trovare il punto, assetate e incallite, testarde di pieghe. Chissà perché si biforcano e Read more.
NON PENSATECI NEANCHE
Nulla d’insolito in un bar, alle diciannove e trenta, se un uomo e una donna ordinano due spritz senza guardare, Read more.