UNA CIRCONFERENZA (XI)

Certo, non sapranno spegnere l’acqua con il fuoco, ma hanno amato così tanto queste boscaglie che solo loro sanno come piantarci semi e aprire varchi di luce. Il genere ne comprende sei tipi diversi, ma oggi se ne vedono solo due negli anfratti di bianco. E quanti nomi, poi, un’eternità di parole o forse lettere, solo suoni. Artiodattili, bovidi, wisunt, wisent, Żubr. L’erbaccia è così brillante, invece. Vivace.  Zubar il dentato era sempre alle porte della città, una pressione costante o un presente rinviato. Una scaglia di oceano, un crine di lamine d’argento, una postilla per non dire niente. L’episodio non è mai stato completato. Annullato dalla produzione per mancanza di elementi certi sulla sua conclusione. Chiaro, non sapranno spegnere l’acqua con il fuoco, ma non a caso sono sempre alle porte, avanzano nello stallo. Incompiuti. Un’eternità di parole o suoni, frammenti di lettere, estratti di praterie e risme di faglie. Crepe, audaci. Un fronte all’abisso del volo. Forme, cespugli, ortaggi o roghi. Chimica, forse botanica. Una scaglia di oceano, un crine di lamine d’argento, una postilla per niente, un’insegna: ora togli le spighe e ammattisciti il corpo, il volto, un’interferenza, un rumore, poi l’indicazione, il segnale stradale: ingrandire, apostrofare il disturbo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

DI DOMENICA
Mi piace di domenica andare nei paesi dove non conosco nessuno. Come ospite non invitato curiosare fra strade che non Read more.
DIDASCALIE 6
1. Dove finisco io E dove cominci tu Che sei sempre io E pure non lo sei più 2. Una Read more.
AFORISMI IN SOSPESO
siamo il risultato di   un esordiente attempato può ancora   il cane muore dalla felicità dopo aver rivisto   Read more.
(PRIMO E SECONDO ADDIO)
Non esistono addii, al paese: Ci incontriamo e poi ci salutiamo, Alla prossima volta, anno stagione mese – Niente addii, Read more.
FREDDO
A una sconosciuta dal senno lunare.     Poi si è voltata un giro, due tre, la giacca lunga il Read more.
DIVELLERE
possono trasmutare l’uno, e prima ancora la ragione, per forma di malaria. sono situazioni. soltanto Ippocrate sostenne che una quantità Read more.
LACRIMAE RERUM 16
(ripelliniana)   “Lasciatemi in pace, sarabanda di grida, cacofonia di demoni che bussano con facce grifagne ai vetri invocando la Read more.
CHIROMANZIA
Chissà perché scorrono per rincorrersi senza trovare il punto, assetate e incallite, testarde di pieghe. Chissà perché si biforcano e Read more.
NON PENSATECI NEANCHE
Nulla d’insolito in un bar, alle diciannove e trenta, se un uomo e una donna ordinano due spritz senza guardare, Read more.