UNA CIRCONFERENZA (VIII)

fate entrare in casa il ragazzo morto, diceva. succede anche questo nella vita. intanto il coniglio era un’altra volta nella gabbia. il signor Jones, come ogni ideologia, estraeva calcoli speculari a Freud e appuntava: Comprenderai, in un attimo, un luogo o una custodia, un corpo non estorto alla verità. succede anche questo nella vita. bastioni, rotaie, magheggio d’invenzione, scultura mobile, pietra filosofale, conato, simulazione, tutto va bene con tutto? esprimere contrarietà. fate entrare in casa il ragazzo morto, diceva. guarda, sparano ai bisonti. che delizia non esercitare un freno su queste nuvole. succede anche questo nella vita. il signor Jones prendeva ancora appunti: una instabilità programmata. che sciarpette, ma dove vai senza? latimeriidae nelle grotte laviche. qualcuno dice fino a 610 metri di profondità per la pastura degli oceani. una instabilità programmata. un siero o un coniglio. nei suoi appunti, insiste, parla della migliore salvaguardia, della migliore custodia, non ripete né impara, lascia andare e tende tutto alla vocale finale: phulakè, insiste, laterale, ultima: di cor-cordis, suono o memoria, colonna, guardia, custodia. riferisce la parola a qualcuno, forse al coniglio che non può ascoltare, ma continua a tornare nella gabbia. fate entrare in casa il ragazzo morto. guarda, sparano ai bisonti. nella lettera sta operando una sospensione. non crede, non cerca di credere, annusa soltanto. che selezione olfattiva inaudita! un crepuscolo o una mattonella, vapore di oggetto fuso, continua a respirare. che delizia non esercitare un freno su queste nuvole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

DI DOMENICA
Mi piace di domenica andare nei paesi dove non conosco nessuno. Come ospite non invitato curiosare fra strade che non Read more.
DIDASCALIE 6
1. Dove finisco io E dove cominci tu Che sei sempre io E pure non lo sei più 2. Una Read more.
AFORISMI IN SOSPESO
siamo il risultato di   un esordiente attempato può ancora   il cane muore dalla felicità dopo aver rivisto   Read more.
(PRIMO E SECONDO ADDIO)
Non esistono addii, al paese: Ci incontriamo e poi ci salutiamo, Alla prossima volta, anno stagione mese – Niente addii, Read more.
FREDDO
A una sconosciuta dal senno lunare.     Poi si è voltata un giro, due tre, la giacca lunga il Read more.
DIVELLERE
possono trasmutare l’uno, e prima ancora la ragione, per forma di malaria. sono situazioni. soltanto Ippocrate sostenne che una quantità Read more.
LACRIMAE RERUM 16
(ripelliniana)   “Lasciatemi in pace, sarabanda di grida, cacofonia di demoni che bussano con facce grifagne ai vetri invocando la Read more.
CHIROMANZIA
Chissà perché scorrono per rincorrersi senza trovare il punto, assetate e incallite, testarde di pieghe. Chissà perché si biforcano e Read more.
NON PENSATECI NEANCHE
Nulla d’insolito in un bar, alle diciannove e trenta, se un uomo e una donna ordinano due spritz senza guardare, Read more.