DESTINA / 1

 

Anni dopo.

 

Pensando e aspettando, un mattino fisserà il cielo e le nuvole, e vedrà Americhe senza sud e con l’Alaska in Africa, un’Argentina che andrà un po’ dove vuole, e l’Australia sarà piccolissima.

L’Europa… L’Europa, la lieve condensa lì in alto, nel quadrante destro, non avrà un viso da Europa, forse non sarà neanche lei, e non la saluterà nemmeno, almeno fin quando non si volterà.

Poi,

uno sguardo all’ora che ancora non arriva, con le lancette che avranno avuto pur sempre buone intenzioni, sì,

ma il loro movimento sarà stato troppo, troppo dipendente dalla cassa, dal dentellino dell’ingranaggio.

Ecco, immaginerà in quel momento un mondo senza alcun dentellino che ci libererà finalmente le ore,

così che quel giorno il sole sarà un caminetto e quei palazzi cominceranno a parlarsi in altezza, esposizione e intonaco.

Avremo alzato lo sguardo –

vorrà dire –

oltre il temporale,

il temporale che avrà lavato via per sempre tutti i volti di tutti.

E così,

liberi dalle lame del caldo, i muscoli delle espressioni inizieranno un po’ ovunque a testimoniare la fine della nostra guerra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LA SOTTIGLIEZZA GENERA CATACLISMI _X0010_
Sarebbe bene iniziare a chiedersi se tutte quelle facezie sottese a una concezione urbanistica rigorosa – i clamori che sconquassano Read more.
NOI SIAMO LA’
Interrogando i passanti, non dovrebbe esservi difficile trovare la strada. Noi siamo subito dopo quel ponte di cemento. Come sai Read more.
JONESCO ERA UNA BALLERINA
tartufi immersi nella notte calcinata eppure un refolo di tenerezza svirgola da dietro il muraglione dei Ciclopi durante quella monumentale Read more.
UNA VISITA AL CONVENTO
Tutte le volte che le ragazze giocavano alle cose impossibili, una di quelle cose accadeva. Ne sapeva qualcosa il signor Read more.
BENESSERE MILITANTE – Scena XXII
Saltati i refrain di lupi branco d’abitudinari dopo gli scatti rubati di cui brulicò la questura: colti in shopping illecito Read more.
DIARIO ROMANO – 3
14 47   confusione e fisse, una voce la isolo   l’aria     15 45   lavo e penso Read more.
ACQUISIZIONI – 4
  non per il prossimo fine della semplificazione non] serve non c’era niente un avviso in strada risulta] esente rubato Read more.
KIREJI – n.2
legge mail – metro veloce   *     occhi incavati – blatera   *     lo ripete – Read more.
(L’OCCHIAIA. 95.”Bipedi 14”)
Si volta di scatto dall’altra parte spazza via con le dita i tanti granelli di sabbia finitigli addosso volando complice Read more.