CRAMPI ESPRESSIVI 01

Un crampo espressivo dopo l’altro / fino a secernere fulgore dal mero dolore / Coltivare abituali sortilegi per ingannare il colto e l’inclita / sul piano inclinato che conduceva al senso di colpa (altrui) / e che dettava retropensieri solitamente austeri / ma talora pure orrendi, cui seguivano le azioni più spicce ed ignobili / Per esempio un amico che, da piccino, persisteva a sottrarmi i giuochi del “Piccolo Chimico” / diventava un nemico meritevole che gli si gettasse dell’acido in faccia / così da deturparlo per sempre e senza mai pentirsi di tutto questo…

 

Un crampo espressivo mi inibisce il controllo sulla fatticità dei fatti / sulle danze acefale e sulla montante onda merdacea delle fake news / e del gonzo journalism che ripete: everything will be allright! / Si offrono lavori che sono delle autentiche stronzate / si spandono odori repellenti come carcasse di cani morti imputriditi / si cercano antichi, rari sapori capaci di portarti al centro dei saperi / Perché, se non lo sai, è forte la controrivoluzione, molto più forte della rivoluzione…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LA SOTTIGLIEZZA GENERA CATACLISMI _X0010_
Sarebbe bene iniziare a chiedersi se tutte quelle facezie sottese a una concezione urbanistica rigorosa – i clamori che sconquassano Read more.
NOI SIAMO LA’
Interrogando i passanti, non dovrebbe esservi difficile trovare la strada. Noi siamo subito dopo quel ponte di cemento. Come sai Read more.
JONESCO ERA UNA BALLERINA
tartufi immersi nella notte calcinata eppure un refolo di tenerezza svirgola da dietro il muraglione dei Ciclopi durante quella monumentale Read more.
UNA VISITA AL CONVENTO
Tutte le volte che le ragazze giocavano alle cose impossibili, una di quelle cose accadeva. Ne sapeva qualcosa il signor Read more.
BENESSERE MILITANTE – Scena XXII
Saltati i refrain di lupi branco d’abitudinari dopo gli scatti rubati di cui brulicò la questura: colti in shopping illecito Read more.
DIARIO ROMANO – 3
14 47   confusione e fisse, una voce la isolo   l’aria     15 45   lavo e penso Read more.
ACQUISIZIONI – 4
  non per il prossimo fine della semplificazione non] serve non c’era niente un avviso in strada risulta] esente rubato Read more.
KIREJI – n.2
legge mail – metro veloce   *     occhi incavati – blatera   *     lo ripete – Read more.
(L’OCCHIAIA. 95.”Bipedi 14”)
Si volta di scatto dall’altra parte spazza via con le dita i tanti granelli di sabbia finitigli addosso volando complice Read more.