LA STAGIONE

Quando arriva la stagione, vengono giù e si staccano dalla mia pelle una dopo l’altra. Sempre di più, una dopo l’altra, cadono a caso finché ne resto spoglio e le vedo tutte intorno a me, esauste, adagiate per terra. Quella ancora tenera è stata strappata da un colpo improvviso di vento, l’altra accartocciata e croccante si è staccata in un lieve soffio, la rossiccia ha opposto resistenza, ma poi ha dovuto cedere, quella brunita dal marciume veniva giù quasi senza sforzo, la morbida e oleosa, già in coma, non si è accorta neppure del distacco. Prima di toccare il suolo svolazzano svagate e girano su se stesse come se volessero mandarmi un saluto. Tutte hanno un nome: Gina, Michelino, Tonio, Ignazio, Fabrizio, Alfio, Lina, Luciano, Mariella, Alessandra, Franchina, Francesco. Cadono giù finché ne resto spoglio e le vedo tutte intorno a me, esauste, adagiate per terra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I GIORNI QUANTI, pagina 72
C’è stasera, questo strano incazzamento del tempo. E’ da qualche giorno che non demorde. Prima fulmini spaventosi, poi pioggia violenta, Read more.
IL PROFETA DELLE PERIFERIE (19)
Quando, dopo un anno di forzoso camminare, il corteo dei bambini pellegrini giunse nella città davanti al Mare del Peccato, Read more.
LE PAROLE
le parole hanno bisogno d’aiuto – mi dicevi ricordo i luoghi ammuffiti  senza vergogna toujour       toujour       toujour cosa influenza tutto Read more.
I GIORNI QUANTI, pagina 22
C’è un piacere nell’andare dal dottore, perché comunque ci si aspetta di sentirsi dire: sano come un pesce. C’era una Read more.
GLI ALTRI – n.24
e io e il mio grande amico Ger che cerchiamo non sappiamo cosa. Di notte 300 all’ora lucesuiplatani (c’è un Read more.
BAMBOLA DI MAIOLICA
Una bambola di maiolica, pallida e gigantesca, siede a gambe larghe sul divano di velluto nottambulo e punta i suoi Read more.
CANTABILE OSTINATO II
Parliamo della città sfregiata che si allunga ecc. ecc. appesa a un filo un’ombra primavera panni stesi e un colpo Read more.
BENESSERE MILITANTE – Scena XIV (2)
«Perché vogliamo fare questo film? Per lasciare una specie di documento ai posteri?» «Facciamo un film per raccontare una storia.» Read more.
INVERTEBRATI
   Ma questo quanto tempo fa? Un anno, un mese? – non gli chieda di essere più preciso – la Read more.