WRITE A LOT OF BLUE VALENTINES AND KENTUCKY AVENUE TOO

molte le cose vorrei dirle ma si scrivono altrimenti scappano molte le cose si scrivono rituonano fanno scrivere quello che non so ancora di volere dire vedersi non è più bello di non vedersi anche non vedersi non è più bello che vedersi pensare tutto questo non basta per sentirsi bene scrivere non basta non sostituisce quello che vuoi essere una scrittura al vinile la cerchi senza nostalgia solo ascoltando un vecchio lp di tom ti viene in testa ma dov’è finita la scrittura al vinile la testa gira un vecchio 33 si sgomitola nessuno raccoglie il fruscio della lana tieni le mani larghe ferme con la scusa di guardare gli occhi della nonna o di una fidanzatamusicoterapica potrebbe capitare che diventare ciechi sia un piacere il punto g della notte la navetta ci trasborda nella finzione di un film già girato tempo fa dai nostri occhi scavati questo l’ho già visto senti dire da una donna signora siamo al cinema non al supermercato i conti non tornano ma il brioss pandistella è buono quasi quanto il concerto di flauti del mulino bianco e l’ha vinta sulla nostra disperazione una bottiglia di latte stella è la nostra akaba un freno a mano ci rimane in mano la nostra waterloo

 

(da SESCION – 7 Siciliani – I quaderni del Battello Ebbro, Macerata, 2013)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

HABITUS
Rattan  palm con o senza spine? Oggi non sono più una brava ragazza dal dis-livello ad interim, inciampando sulle questioni Read more.
FENICOTTERI
Scivolo e cado, mi rialzo e cado di nuovo. Ridono – i merdoni. Mi sanguina un ginocchio. Mi guardo nella Read more.
BENESSERE MILITANTE – Scena 3
Poco da dire bocche cucite impasti spritz e tristezza; dal bar del tempo perduto e olive ascolane via uno alla Read more.
URLO 1
quella notte senza luna due grosse ombre seguiteattorniate da piccole ombre guadagnano il viottolo ombre nere la casa insonne ascolta Read more.
ORCHIDEA AFGANA
ci voleva il bisturi di ieri ultimo scorso per capire che la situazione non è tra le più commendevoli sicuramente Read more.
RITORNO A CASA 3
quella folla a mezzogiorno mezzanotte gli sembrò di sentire il duca con guanti in pelle cappello a falde larghe mocassini Read more.
GUARDI NEGLI OCCHI IL FRIGORIFERO
Di mangiartelo il frigorifero di mangiartela la donna che hai chiuso in frigorifero più buona sarà stata la carne di Read more.
CONSIGLI A UN GIOVANE ASSASSINO
Che il tempo non esiste tu lo sai, Annatommasina, e lo sapeva persino Parmenide. L’Essere è immobile. Tutto permane, uno Read more.
IL PROFETA DELLE PERIFERIE (3)
Stephano disse loro: la vostra terra promessa non è qui, dobbiamo andare via… dobbiamo intraprendere un lungo e difficile viaggio Read more.