TROVARE L’ALBA

Il dolore del cervello
Trovare l’alba nella irrealtà della vita reale
Nei luoghi di novembre
Nei riverberi attaccati all’anca
Procedendo lentamente
Fingendo di appoggiarsi
A qualcosa a qualcuno
All’aria tersa dell’estate
Bevendo acqua dalle mani
Inoltrandosi tra i giovani raggi del canneto
Per isolare il dolore
L’ebbe in dono al presente
Dopo avere ucciso il fiocco
Che la imperlò di un urlo
Squittendo
Imploso per condizioni contrattuali
In immagini inimpaginabili
Perché subito sarebbe stato troppo tardi
Per fermare i raggi
Perché tutto è già accaduto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

UNA VISIONE
Non so. Lo so. Ci vorrebbero delle parole. Ma nel silenzio risuona di sé la forza delle immagini. Nel pensiero Read more.
QUANDO LEI
Io e Annamassima ci parliamo attraverso gli oggetti. Quando avvito una lampadina vuol dire che sono pronto a partire. Quando Read more.
IL GASOMETRO INNAMORATO
il cucchiaio nell’ occhio il cucchiaio in tasca il cucchiaio nella minestra il cucchiaio sul davanzale il cucchiaio dove vuoi Read more.
da RAPSODIE
…e mentre rimani inconsistente a vivere lo lasci scivolare. sospiri intorno, cerchi di incollarti a qualche elemento. (un oggetto, un Read more.
COSTA
Sono sempre stata convinta di sapere, perché avevo visto e rivisto dalle mie finestre uno a uno gli edifici e Read more.
INTERMITTENTE
La giovanezza, mi confessò, è svanita e non me ne sono quasi accorto La stagione di thanatos incombe e mi Read more.
ora che (27) – marzo 1980 –
io non reggo più di due minuti con storie in qualunque modo attendibili e dunque l’improbabilità fisica di una qualsiasi Read more.
da OSPIZIO DI ADDIO 2019 (2)
Poi ti costerà a vita Salutare gli aguzzini I figli del tempio satanico Dove bivacchi le paniche Oasi fanciulle di Read more.
SECONDA TAVOLA DI INFORMAZIONE
è una tavola di informazione, informa che alcuni segni sono al posto di qualcosa   un campione non è il Read more.