AMORE CLANDESTINO

Le stordite parole

della profferta

come avessero fronde e germogli

sporgono vantaggiose

dalle altane del linguaggio,

pattuiscono consegne

ancora per ora a dimora

nel sedimento sfitto

che loca vani solo all’assenza,

solo al profumo.

Facondia infeconda.

Grevi di succhi rivelati

le soccorrevoli bacche

delle nostre parole

saziano senza fiorire

inesorabili sfrutti

del piantaggio sobrio

d’un regime ad onde,

riscattano i digiuni

a chi interdetto ha il volo.

La numerica memoria

che tanto ha nutrito

al tocco, la tua voce,

si è autenticata

in devozione,

senza conferme.

Troviamoci a mare

quello che ci misura

nel corpo,

in silenzio, in ascolto,

le mani libere

giù veli, su vele.

Fatti navigamanti,

tese cime d’anima

mimeranno lo strappo

dalla bitta,

rifiuteremo la rete

per i porti,

ovunque.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PARTE DELLA CATENA GANGLIARE
I più antichi colonizzatori delle terre emerse sembra siano stati i cognomi costituiti da uno scheletro esterno, non quelli con Read more.
CON LA MONETA
Con la moneta corrente di un paesaggio i morti ci ripagano, non vanno, anzi, ritornano qui altrove nei paraggi, sul Read more.
OGNI TABELLINA HA UN SUO COLORE
Ogni tabellina ha un suo colore, come la mattina dalla finestra che va dal blu all’arancione.   Quella del tre Read more.
QUI SI FANNO TRAMEZZINI CON GAMBERETTI BOREALI
sciabordio assordante e schiuma tanta schiuma e viscide alghe rivoltolate rabbiosamente insieme alla sabbia strappata via al fondale da marosi Read more.
VARIETY (4 tempi sincopati) – 2
fatto l’esempio il] treno che brucia i binari sono sassi della tombola piove da riempire stringhe il ponte girevole uno Read more.
QUADRO 5 – 18/10
Guardate questo quadro, Maestà Ma cosa gli hanno fatto (è completamente distrutto) … È forse vita questa Volete dei biscottini, Read more.
ATENEO
Che Tripaldi sia uomo degno di stima è un fatto assodato, al di qua come al di là della posizione Read more.
[TUTTE LE COSE SOLIDE]
  Tutte le cose solide svaporano nell’aria il mondo sfibrato di fibra in fibra viaggia in innvervazioni in contorsioni annullato Read more.