VERNISSAGE IV

dav_vivid
frantuma un’audiocassetta sino a ridurla un mucchietto di oggetti alieni di dubbia gestione nel timore che si possano dimenticare fotografa e riprende la lettura del libro niente rancio per gli scassa cazzi ma combina con le donne che guariscono l’amnesia con tre uova e tre limoni nel vecchio cimitero ansimando contenti perché poi fanno altro

capisco qualche parola la rinascita la creazione il rapporto con due cantanti lirici e nozioni di fisica quantistica l’ostensione esplicativa della cinghia dei pantaloni per la teoria delle stringhe tacchi a spillo ed abiti da sera mentre il cantante lirico si confida con l’artista amica: mai e poi mai avrebbe cantato nel cimitero e in luoghi impervi con vestiti inadeguati così poi la cosa continua in altre stanze

ampi locali destinati a lunghe e brevi risate modulate in toni differenti nei segmenti di tre partiture la risata conclusiva è il commento più opportuno con la risata riflessa dei partecipanti ad effetto di uno scatto di un silenzio di una smorfia impennata a capriccio della performer dritta impettita quasi truce nelle brevi pause tra una frazione e un’alta agevola ciò che la natura ha sottinteso in tutto e per tutto neutra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LINGUA
La disciplina della punteggiatura. L’umiltà della matita. La grammatica breve, elementare ed esatta. L’onestà intellettuale. Il decoroso incedere delle parole. Read more.
ABBANDONI
Hai lasciato i tuoi libri sul pavimento, e mi chiedo se a guardarli si possa capire quali hai letto e Read more.
COMPILATORI
la realtà fenomenica è controllata da programmi molto piccoli, perfetti per le sue delicate imperfezioni. per ogni variabile o eventuale Read more.
I NUVOLANDESI
Erone Cretese riporta nei suoi diari di viaggio il bizzarro e breve soggiorno tra i Nuvolandesi. Producendosi il caso che Read more.
1)
ed è tramonto di un passo dentro ogni spina di spine la fine di un luogo   la forma dell’angolo Read more.
FIN DOVE
la stanza è un paesaggio sospeso tra terra e mare sul bagnasciuga corpi senza numero un varco per respirare aria Read more.
STORIA DI JAZZ (CORTOCIRCUITI) 1
Il contrabbassista cercò una via d’uscita da quel giro armonico triste, s’infilò nell’imbuto che il barman teneva nel collo di Read more.
DUE PAROLE SUL MEETING AMBIENTALE (17)
“Tre minuti alla fine del meeting.” “Ci dica MacLoss”, chiede un generale, “è sicuro che funzionerà?” “Vi basti sapere che Read more.
A.K. ROSSO
il prolasso della terra, la carne ferita che pulsa ancora. * la stanza di polvere rossa, una spalatrice rimuove la Read more.