QUALCUNO CERCA

Di questi tempi l’acqua del mare è intasata. Capelli cartilagini dentature muco carotidi ossami formano sozzi grovigli simili a quelli che puoi trovare nelle pance dei lavandini che nessuno spurga mai. Il mare è intasato di risentimenti, di fame, di plastica nera. Bulbi oculari grossi come angurie scandagliano i fondali, spiano i flussi migratori delle alghe, cercano oloturie in fuga. Qualcuno cerca sangue rappreso, qualcuno portafogli di antichi naufraghi, passaporti marci, musiche ruffiane, orologi del futuro, mani con sette dita. È il momento di togliersi le lacrime dalle tasche e mirare dritto al cuore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

BOCCASCENA
Non volli, non volli ricordare il giorno, l’ora e l’indirizzo. L’acqua alta curvava la superficie mentre andava a picco il Read more.
SIGLE TESSILI (da favole del’68)
ANODO – del tipo citrico che é attorcigliato scurissimo che di tanto in tanto sfiorato salta in aria e poi Read more.
CAMPI DEI NON BEATI
Al numero 78 di Halsford street – a Winchester, nel Regno Unito – in una casa dei primi del novecento, Read more.
TRE EPIGRAMMI
    A Federico nonperlirami   in lei dormiva come un fibroma asciutto poi sventuratamente si svegliò     A Read more.
COSE STORTE 1
Di roccia metamorfica, con quei suoi occhi pieni di storia storta, la poesia compare e scompare. Interroga l’inesistenza. Parla con Read more.
COMPARSA DI CINEMA
Apostoli di sassi I capelli bianchi Tanto tingerli è volgare Quanto un fiore finto. Guardone del tempo che resta, Stazione Read more.
RESIDUI 6
  i residui passivi vengono calcolati alla fine] [   si] [può sfogliare con qualche danno alla burocrazia l’apparato è Read more.
PARTITA A GOLF
  -si tolga di là, vuol farsi ammazzare? – qui c’è un bel calduccio -certo, il fuoco nemico -io non Read more.