IO SONO JACK SMITH

Io sono jack smith. Mi rado di rado. Non mi rado per radermi ma per farmi male. Alle volte per farmi fotografare. In quei casi fingo di radermi. Se però riesce la smorfia mi rado per davvero e mi faccio male per davvero. Del resto non mi interesso. Lo specchietto retrovisore, il tubo di scappamento, queste quelle in questo momento. Mi sono raso davanti il tubo di scappamento. Seduto su un copertone dando le spalle allo specchietto. C’hai il pacifico a due passi, mi hanno detto. Può darsi, ma a me piace l’atlantico per radermi. Mi date un ponte da cui saltare in favore di telecamere? Non mi rado spesso, in genere uso una forchetta per strapparmi geloni e puntine. Mai una capello, mai un filo di barba con la forchetta. Mi siedo dove cazzo voglio, non sopporto quando né sopporto prego. Molte formichette si sono innamorate dei miei bargigli inglesi. In effetti sono irlandesi. Ogni tanto ne perdo uno. Oggi non devi perdere bargigli, mi dico, tu sei jack smith, non devi continuare a fumare la pipa. Mi sa che non avrei dovuto attraversare il mondo con l’asma, avrei dovuto cucire gli spiccioli sulla pelle per non finire spelacchiato, non respirare le alpi svizzere né la pubblicità: un giocattolo, purtroppo, può diventare automatico (se la batteria regge, però) Perciò però mi sto ficcando da nessuna parte. Io sono jack smith.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LA TERZA FIGLIA
A volte, quando anche la seconda fra le tue figlie è rientrata, saranno le quattro del mattino, e tu finalmente Read more.
INTERNO UNO
Quando l’Uomo creò Dio, Annabianca era impegnata in un’altra conversazione, perciò non vide sorgere la Luna et le Stelle, né Read more.
NIENTE E’ DIVERSO E SE E’ DIVERSO NON E’ MAI VERAMENTE DIVERSO
I 6 effetti benefici del bicarbonato. I 5 vantaggi della frutta secca. I 9 cibi più ricchi di iodio. Gli Read more.
(capitolo quattordicesimo) E GLI AVOCADO SPARIRONO NEL GIRO DI UNA NOTTE
La dottoressa citofona a Gina e le dice di chiamare l’ascensore. Il computer è riparato. Gina preme il pulsante, attende Read more.
ora che (6)
– lo scrivere e il parlare sono presi a pesci in faccia dal fare – appunto tu cominci a fare Read more.
IO SONO JACK SMITH (II)
Non saluto alle spalle della gente. Io sono jack smith. Se ti giri dopo che ti ha detto addio non Read more.
IL FLUSSO
C’è questo flusso e bisognerebbe eliminarlo. O meglio, sarebbe meglio se non ci fosse. E invece c’è. È in posizione Read more.
ora che (5)
‘ehi tu’ (ma si ‘ehi tu’) ‘io’? ‘tu, dove stai andando?’ ‘non posso?’ ‘hai con te il biglietto?’ ‘certo che Read more.