IO SONO JACK SMITH

Io sono jack smith. Mi rado di rado. Non mi rado per radermi ma per farmi male. Alle volte per farmi fotografare. In quei casi fingo di radermi. Se però riesce la smorfia mi rado per davvero e mi faccio male per davvero. Del resto non mi interesso. Lo specchietto retrovisore, il tubo di scappamento, queste quelle in questo momento. Mi sono raso davanti il tubo di scappamento. Seduto su un copertone dando le spalle allo specchietto. C’hai il pacifico a due passi, mi hanno detto. Può darsi, ma a me piace l’atlantico per radermi. Mi date un ponte da cui saltare in favore di telecamere? Non mi rado spesso, in genere uso una forchetta per strapparmi geloni e puntine. Mai una capello, mai un filo di barba con la forchetta. Mi siedo dove cazzo voglio, non sopporto quando né sopporto prego. Molte formichette si sono innamorate dei miei bargigli inglesi. In effetti sono irlandesi. Ogni tanto ne perdo uno. Oggi non devi perdere bargigli, mi dico, tu sei jack smith, non devi continuare a fumare la pipa. Mi sa che non avrei dovuto attraversare il mondo con l’asma, avrei dovuto cucire gli spiccioli sulla pelle per non finire spelacchiato, non respirare le alpi svizzere né la pubblicità: un giocattolo, purtroppo, può diventare automatico (se la batteria regge, però) Perciò però mi sto ficcando da nessuna parte. Io sono jack smith.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LE BELLE UNGHIE, LA PESCA ALLA TROTA IN AMERICA
Quando le lacrime cadono in numero superiore a cinquanta dagli occhi della signora del cieco paralitico non udente muto poliomelitico Read more.
(capitolo tredicesimo) E GLI AVOCADO SPARIRONO NEL GIRO DI UNA NOTTE
Secondo il capo muratore alle sette e trenta dovrei essere già alzato, lavato e vestito pronto per assistere alla demolizione Read more.
ora che
marzo 1980 ora che il ‘sistema emotivo’ USA ha gia messo radici qui, mediterraneo 198O – ora che la differenza Read more.
alle 21 e 49
lo sapevate che ho scritto la lista della spesa più bella del quartiere? su dei petali di gelsomino l’ho scritta Read more.
Musica pittura poesia
La musica estraeva il suo collo di cigno Da un tale ensemble di gioie orchestrali. Mozart modulava un fischio di Read more.
GAME
Bisognerebbe prima di tutto concentrarsi, ma non è chiaro cosa significhi. Poche parole connesse a dei movimenti. Raggiungere l’automatismo con Read more.
IL QUALE NON HA MAI BEVUTO
Il quale, purtuttavia, continua a dire con insistenza che la cucina cinese è il top. Il quale detesta il cambio Read more.