POLITOGRAMMA

Premessa. Prigioniera prescelto pattern prescrivente puramente parole principianti ‘p’, precludomi possibilità profondere piena pessimistica (preciso, personalissima!) percezione piega pericolosa presa Paese! Perciò, pardon!
Perspicuo preconsuntivo, partorito poc’anzi parte probe, preparate personalità, preconizza patatrac perpetrato perigliosa politica populista-pauperista per procura Premier-pupazzo, prono potere pariglia preposta Parlamento. Procacciatisi preferenze pancia platea proseliti pippolatori piattaforme (perlopiù pollai pettegolezzi pappaciccia) postando, pro-voto, proclami preannuncianti proficua palingenesi perequativa, prosperità pervasiva, pentastellato pivello partenopeo pupillogrillo, pifferaio pantegani portatili, palleggiato prevaricante primattore padano (parodia pernicioso personaggio passato proveniente Predappio), pactatroikapreservanda, pena pesante procedura, provvederanno prelievo progressivo portafoglio pensionati. Per parare perdita pil, perseguendo pretestuosamente piazza pulita PD (putato padre pregressa pesantezza punti percentuale P.IVA) presente polarizzato partito (praticate purghe palmaolio propri protestanti) professatosi paladino popolo, pattuiti punto per punto… pseudo-partisan, provvedimenti pagine papiro-pacco, promettono prestopresto (parentesi: promesse peregrine: ‘prese per posteriore’: penalizzeranno parimenti primaopoi! ) premiare produttori predisponenti parecchi postilavoro per precari, pelandroni panciolle. Previsto, probabilmente provvisorio, parco peculio poverissimi periferie. Potendosi però permettere primariamente pagnotte, pizzetaglio, pasta, pelati pomodoro, Pepsi, pintabirra, poco più, porteranno profitto panettieri, piccoli puntivendita pechinesi, pakistani, profughi pregressi presi permessi permanenza. Per contro profitteranno pluribenefici percepenti pagalnero, praticoni patentati (piùchealtro profondosud) presentando (pur passibili patrie prigioni) papelli posticci piagnucolanti, pieni panzane: penosa penuria pretesa perdita partner, perfido padre pidocchioso : pupi privati pannolini pipipopò, pasti pietose prebende parrocchia, pigioni proibitive, preludio postiletto perstrada! ParteLeganord: predetti proletari pezzenti ‘parassiti, pesano pendant povericristi pervenuti permiracolo plaghe primitive, preda plurimi patimenti, prassi persecutorie. “Perché pescare, parcheggiare, pascere, plasmare, passeggeri pelago, per ‘pacchia’ predoni psicopompi? Predestinati, parersuo, proscrizione, per pertinace, passatistico, purorazziale pregiudizio pigmento pelle piuttostoché portarli passopasso, predisponendo pitch pragmatici progetti pilota, prepararsi piantastabile, previe prestazioni poco piacevoli, piùinlà, perchèno? professionali, partecipare produttività pencolante. Paradossalmente, proprio profittando preziosa people’s diversity! particolarmente prestante progenie, potrà potenziare popolazione pallida poco prolifica, primatista pluralità persone paperpecorite! Pensare positivo pagherà, premierà pertempo! Peraltro, pure ponendo paletti passaggio porti, pernulla possibile paralizzare partenze, presidiare percorsi prevedibili, passeranno per piste paludose! Postingioco perire, pazienza! Pontefice, perorando provvidenza Padreterno per perituri, predica:”Pussa via paraocchi palme protese! Paura porta pazzia! Pregate per papa! Passate parola!”. Presidente, perfetto paneuropeista, paventando Penisolamento, propugna previdente pianificazione patrimonio pubblico, pacatamente protestando pretesa paTRIA pigliare proventi (pervenuti ponderoso pegno-prestito pendenze passività!), pappandoli, pieni palmenti pronta-cassa, presa per perpetuo pozzo Patrizio!! Pare prossima picchiata popolarità pattuglia pinchi pallini prestata Palazzo, pur priva prerogative pertinenti, preannunciata polverone parigino per puerile prodezza pestifero piccolo picconatore piantagrane pregato piantarla parteggiare ‘pettorini-gialli’ (presunto “prop-agit”), poi pizzicare pulci primoministro, pronunciando pacchiano puntodivista proposito poliforme processo post-neo-coloniale, protagoniste, parte Parigi, proporzionalmente, principali potenze plutocratiche planetarie! Pericolo peggiore prefigurasi potenziamento potere pittoresco, parvente poliziotto pluripataccato, passione primeggiare piglio perentorio. Peresempio:“ Pollice verso, pallalpiede protocolli portuali!”. (Processato post placet parlamentare?! Parevero!!)
Promotore panoplia protezione privata; portod’armi preso pezzocarta pochi pum! pum! poligono (pistola parete presso porta, proiettili, palleschioppo penetranti, pompetta peperoncino, piùnehapiùnemetta!). Putacaso, per portato plebiscitoUE primavera, prenda piede paradigma: pettinfuori, passo d’oca, pronunciamenti pulpito piazza pavesata (prefigurato paleogrammi pellicole propaganda pre-bellica…), proverò pelled’oca!
Peradesso, prostrata prova politogrammatica pesantina, premo: punto. Prossima prometto pochino più piacevole!

Ponatella…
Poscritto: Donatella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LA TERZA FIGLIA
A volte, quando anche la seconda fra le tue figlie è rientrata, saranno le quattro del mattino, e tu finalmente Read more.
INTERNO UNO
Quando l’Uomo creò Dio, Annabianca era impegnata in un’altra conversazione, perciò non vide sorgere la Luna et le Stelle, né Read more.
NIENTE E’ DIVERSO E SE E’ DIVERSO NON E’ MAI VERAMENTE DIVERSO
I 6 effetti benefici del bicarbonato. I 5 vantaggi della frutta secca. I 9 cibi più ricchi di iodio. Gli Read more.
(capitolo quattordicesimo) E GLI AVOCADO SPARIRONO NEL GIRO DI UNA NOTTE
La dottoressa citofona a Gina e le dice di chiamare l’ascensore. Il computer è riparato. Gina preme il pulsante, attende Read more.
ora che (6)
– lo scrivere e il parlare sono presi a pesci in faccia dal fare – appunto tu cominci a fare Read more.
IO SONO JACK SMITH (II)
Non saluto alle spalle della gente. Io sono jack smith. Se ti giri dopo che ti ha detto addio non Read more.
IL FLUSSO
C’è questo flusso e bisognerebbe eliminarlo. O meglio, sarebbe meglio se non ci fosse. E invece c’è. È in posizione Read more.
ora che (5)
‘ehi tu’ (ma si ‘ehi tu’) ‘io’? ‘tu, dove stai andando?’ ‘non posso?’ ‘hai con te il biglietto?’ ‘certo che Read more.