l’asteroidicello gamma (il lavoro mentale) 44’78

curiboca
‘curiboca’ cioè meticcia quindi mezzosangue cioè bastarda quindi proletaria: é cosi la mia curiosità di lettore. o non mi spiego come avrei potuto portare a termine la lettura di un libro drammaticamente serio come ‘nelle profondità dell’inferno’ quando ormai da anni mi é diventato naturale evitare anche quelli che appena appena sfiorano la serietà: cioè i libri il cui autore invece d’essere un animale vivo immerso negli odori e nei borborigmi della propria anatomia é solo qualche impenetrabile e indifferente proposizione di qualche storia di qualche letteratura.
i protagonisti di questo libro lingua stile personaggi soprattutto femminili situazione politica sono tutti come me curibochi bastardi. liliana bruchi la traduttrice ha fatto credo un lavoro pulito: i modi della lingua proletaria fitti di dilazione traslati baratri che hanno marce senza tarature richiedono intensa solidarietà o sporcano tutto. che fortuna questa donna donne.
cosi anche l’inferno é un’avventura bastarda. basta che non sia in alcun modo dantesco. quello palermitano e meglio: questo di questo libro che é brasiliano. sono ottimi inferni. sicuramente preferibili a un normale purgatorio di prevedibili sviluppi di pacificabile misura morale e fisica.
cos’altro chiedere oggi qui a un libro? é anche breve. meno di 150 pagine. ha capitoletti fulminei. e tanta ineffabile teporosa ironia da eiettare a ogni pagina la soluzione romanzesca di un giallo. e alla fine di mantenere la promessa.
concludo cosi questo mio mercenario commento: che se qualche patetico poliziotto ti spezza un molare e li alla sua radice ti fa applicazioni terapeutiche di elettricità certo non puoi ridere come ti piacerebbe. eppure l’autore lo fa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LE BELLE UNGHIE, LA PESCA ALLA TROTA IN AMERICA
Quando le lacrime cadono in numero superiore a cinquanta dagli occhi della signora del cieco paralitico non udente muto poliomelitico Read more.
(capitolo tredicesimo) E GLI AVOCADO SPARIRONO NEL GIRO DI UNA NOTTE
Secondo il capo muratore alle sette e trenta dovrei essere già alzato, lavato e vestito pronto per assistere alla demolizione Read more.
ora che
marzo 1980 ora che il ‘sistema emotivo’ USA ha gia messo radici qui, mediterraneo 198O – ora che la differenza Read more.
alle 21 e 49
lo sapevate che ho scritto la lista della spesa più bella del quartiere? su dei petali di gelsomino l’ho scritta Read more.
Musica pittura poesia
La musica estraeva il suo collo di cigno Da un tale ensemble di gioie orchestrali. Mozart modulava un fischio di Read more.
GAME
Bisognerebbe prima di tutto concentrarsi, ma non è chiaro cosa significhi. Poche parole connesse a dei movimenti. Raggiungere l’automatismo con Read more.
IL QUALE NON HA MAI BEVUTO
Il quale, purtuttavia, continua a dire con insistenza che la cucina cinese è il top. Il quale detesta il cambio Read more.