LA GENTE NON HAN CAPITO

“La gente non han capito che col gioco dei bambini ti si spalanca un mondo. I bambini che giocano, secondo me, vanno studiati. Da quello che un bambino gioca e da come lo gioca già capisci che adulto c’avrai davanti domani.
Prendiamo il nascondino, no? È un gioco che c’han giocato tutti, per cui è un esempio facilissimo. Nel nascondino ci trovi ogni tipo di carattere, nel senso che ci trovi il bambino che non bara mai, quello infame che ti fa catturare in cambio della sua libertà, ci son quelli che si nascono insieme e si proteggono, quelli prepotenti che ti spintonano per toccare il muro prima di te e gridare “LIBERO ME!”… Basta guardare dei bambini giocare a nascondino per avere il quadro del futuro sparato negli occhi.
Io li guardo i bambini che giocano. In fabbrica da me c’è un mezzo asilo per i figli piccoli delle colleghe. Quando ci passo davanti mi fermo e guardo. C’è un bambino identico al mio caporeparto. Sembra lui in miniatura. Ogni tanto mi vien voglia di ammazzarlo, quel bambino. Giuro.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LA TERZA FIGLIA
A volte, quando anche la seconda fra le tue figlie è rientrata, saranno le quattro del mattino, e tu finalmente Read more.
INTERNO UNO
Quando l’Uomo creò Dio, Annabianca era impegnata in un’altra conversazione, perciò non vide sorgere la Luna et le Stelle, né Read more.
NIENTE E’ DIVERSO E SE E’ DIVERSO NON E’ MAI VERAMENTE DIVERSO
I 6 effetti benefici del bicarbonato. I 5 vantaggi della frutta secca. I 9 cibi più ricchi di iodio. Gli Read more.
(capitolo quattordicesimo) E GLI AVOCADO SPARIRONO NEL GIRO DI UNA NOTTE
La dottoressa citofona a Gina e le dice di chiamare l’ascensore. Il computer è riparato. Gina preme il pulsante, attende Read more.
ora che (6)
– lo scrivere e il parlare sono presi a pesci in faccia dal fare – appunto tu cominci a fare Read more.
IO SONO JACK SMITH (II)
Non saluto alle spalle della gente. Io sono jack smith. Se ti giri dopo che ti ha detto addio non Read more.
IL FLUSSO
C’è questo flusso e bisognerebbe eliminarlo. O meglio, sarebbe meglio se non ci fosse. E invece c’è. È in posizione Read more.
ora che (5)
‘ehi tu’ (ma si ‘ehi tu’) ‘io’? ‘tu, dove stai andando?’ ‘non posso?’ ‘hai con te il biglietto?’ ‘certo che Read more.