1 Q 8 4

Che tu potessi invecchiare secondo le convenzioni era da escludere. (Certe cose si capiscono subito). Seguendo l’istinto materno difatti (un po’ come le auto, stamattina, seguono il fischio del vigile di via Costantino Lascaris) hai partorito te stessa due volte. Una in clinica e una qui, sull’asfalto. Poi hai partorito i tuoi genitori, la casa, il lavoro, quest’automobile, e infine hai smesso di parlare e hai iniziato cocciutamente un digiuno. E tutto nel giro di venti minuti. Così, sembrerebbe solo colpa del traffico o di un senso vietato preso – si diceva una volta – a proprio rischio e pericolo,  ma tua hai la faccia di una settantenne. E non riesco a  spiegarmelo, visto che ne avrai appena una ventina. E nemmeno si spiega perché il mio orologio abbia smesso improvvisamente di funzionare: non siamo in un buco nero, ma in Oregon, nella penultima stazione prima di monte Hood. Sono le sette di sera, io guido una Buick e in cielo non c’è una nuvola.  L’orizzonte è talmente limpido che non riesco a immaginare niente di più spaventoso. Molliamo la frizione all’unisono. Ci guardiamo. Soltanto io, però, scendo per via d’Ossuna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* * *
Con il disavanzo endemico avente carattere di malattia gli animali e i vegetali di un dato territorio si ammalano e Read more.
SPIRITELLI ROSSI SUI CIELI ITALIANI (liberamente ispirato alle osservazioni di Roger Spinner – Osservatorio di Montsevelier – fonte ANSA)
Spiritelli rossi lampeggiano sopra un temporale nel nord Italia La tempesta si accanisce contro Veneto e Lombardia Gruppi di spiritelli Read more.
PERDE PEZZI
la casa vive e muore in aria perde pezzi si affloscia sulle fondamenta la polvere disegna l’aria ” song of Read more.
NON MI CHIEDERE
Non mi chiedere dove sei perchè non scrivo se ti amo io sono un’isola non potrei esistere se non ci Read more.
ora che (19) – marzo 1980 –
‘quando ti vedo?’ ‘quando vuoi, da qui non mi muovo’ – ora per favore tu dovresti scostarti un po perché Read more.
SOMMOSSA
Oggi mi sento Ottocentesco e voglio organizzare una sommossa. Ci appostiamo, tutti e mille, intorno al crocevia dove arriverà il Read more.
GIACENZE DI MAGAZZINO
pane e cioccolato pane bianco pane nero pane duro pane e panelle pane con milza pane di stelle pane di Read more.
LE OSSA CONTANO
Le ossa contano come le costole rinforzate delle petroliere gli spilli imbastiti nell’orlo delle gonne la sensibilità “alle palpebre di Read more.