(capitolo secondo) E GLI AVOCADO SPARIRONO IN UNA NOTTE

Alle tre di notte voci nella strada. Aggiusto la vista dietro le persiane. Non c’è luna. La poliziotta illuminata dalla luce blu intermittente. Due agenti scostati dal gruppo, sotto la mia finestra, alzano gli occhi: – Curiosi! – dicono, a voce alta, perché senta. Data l’ora chiunque si sarebbe affacciato al trambusto. Caldo, scirocco. A quanto capisco, la signora del palazzo accanto trova gli effetti di lanci di uova nella cucina ed è convinta che siano i tiri della sposina del primo piano e di suo marito, l’Allenatore. Da finestra a finestra. Impreca e maledice la coppia. La poliziotta al centro dei litiganti ascolta. Al momento buono accenna col capo al portone chiuso. Recupera dalla tasca un mazzo di chiavi, ne sceglie una al tatto. Si scosta, apre e sparisce dentro seguita dai tre. La luce del pianerottolo si accende. Vado dietro la porta. Sento passi per le scale, silenzio e poi brusio. Evito lo spioncino. L’eco delle storie. Allenatore, consorte cantante e cognato sporcaccioni. No, le vicine madre e figlia tette al vento. E le effusioni di mezzogiorno nel corridoio, con le finestre aperte? L’arpista del primo piano ha parole di rimpianto per i tempi in cui il figlio del fontaniere si liberava dei fumetti tirandoli dalla finestra. Oggi peggio. Ha trovato una scatola di preservativi gettata chissà da chi nel suo balcone. Se non il padrone di casa, morto, sarà stata la madre, il padre, la sorella o l’ultima delusa, dopo aver scartabellato tra i cassetti del defunto. Un atto poco misurato. Improbabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

IL CINQUE MAGGIO
C’era quello. Siccome che il respiro gli mancava C’era da credere che fosse morto Anche perché aveva la faccia strana Read more.
ULTIMA SETTIMANA DI SETTEMBRE
Nel genio asintotico in cui si ritrova la sua testa c’è spazio per la pioggia che si infessura, sussurra non Read more.
TRE MADONNINE
Ieri ho visto tre Madonnine di maiolica che passeggiavano al sole per un sentiero della Valle Agordina. Pur lacrimando, come Read more.
l’asteroidicello gamma (il lavoro mentale) 15’78
la rosa del deserto la mia personale perfezione non tollera le prospettive delle turbe circostanti. attorno a me. in relazione Read more.
THE GOOD
Un chilo di 21 ingredienti di sintesi e di molecole coltivate in laboratorio che “a differenza della mucca, che non Read more.
INCIPIT/EXCIPIT (John Cheever)
Era una domenica di mezza estate in cui tutti se ne stanno seduti e continuano a ripetere: “Ho bevuto troppo Read more.
RISCHI DELLA CITAZIONE
«Contrary to Reason, against the Day», dice Thomas Pynchon le cose che immancabilmente farei, a costo di perdere ogni cosa. Read more.
MATEMATICAMENTE AL 50%
1 non sarò mai famoso non capisco i grossi problemi fare la spesa ed essere riconosciuto essere frainteso dai giornalisti Read more.
(capitolo sesto) E GLI AVOCADO SPARIRONO NEL GIRO DI UNA NOTTE
Accendo la radio. Sono state immagazzinate informazioni in frammenti attivi del tessuto cerebrale di un mammifero. L’esperimento è stato effettuato Read more.