Urui e Utrì (XXII)

Niscennu dilurregnu sitrasia nnapaci. Arburi carrichi, chini ipruna ecchini ivirdi; arburi scumminati, arburi cummancu na pampina, arburi nirbusi. Sutta, scinnennu da larburi alà marina, saddumavanu locchi abbivirati. Li mummari acchianavanu stratuzzi, sciddicavanu nne munzuna dirrina, pi putiri parrari cu Ulunu, u nummaru primitutti, ca sarruspigghiava pipprimo. Caminava pipprimo, silavanzava essallavancava. Latri nummari vinianu darreri, appizzati comu ova dipisci. Ulunu facia labbannio; nsocco dicia, dicia. Vuciava comipisci dumari. Prima dinesciri dalasò rutta, scutuliava apinna lorda, allisciava laiamma, eppò niscia. Incucciava linummari caddimannavano «Comu sinni nesci», «Camaffari», «Quantu nnaccustari», «Unnamagghiri». Ulunu mitteva a cantari i canzuna dupisci chi latana nnatrova, safà. Arrusica e sbacanta, spampina e muzzichia. Masafà. «Ipisci un sarbanu nenti, pi chistu su sempri cuntenti» sannacava Ulunu pricìso anà sirena. I nummari scutavanu. Uno dicia ca ippobbrema est u sparagnu, «Cu sparagna arrobba» rispunnia Ulunu; natru sparava ammuzzu «A curpa est di li piscatura. Astutanu la fantasia di lu mari». Ulunu acchianava a na punta discogghiu e arripigghiava accantari «Upisci cammutta u cumpari, sassicuta ma nun savi ammmazzari». Ulunu sicutaca ca lurregnu era tuttu squatratu, troppi nummari e picca mmaginazioni. Urui assummava, Ucinco paava, Unovi sparagnava, Ureci sascialava, Utrì strummintiava. Minchia savia arrumpiri sturregnu, savia avvugghiri nnallacito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PARTE DELLA CATENA GANGLIARE
I più antichi colonizzatori delle terre emerse sembra siano stati i cognomi costituiti da uno scheletro esterno, non quelli con Read more.
CON LA MONETA
Con la moneta corrente di un paesaggio i morti ci ripagano, non vanno, anzi, ritornano qui altrove nei paraggi, sul Read more.
OGNI TABELLINA HA UN SUO COLORE
Ogni tabellina ha un suo colore, come la mattina dalla finestra che va dal blu all’arancione.   Quella del tre Read more.
QUI SI FANNO TRAMEZZINI CON GAMBERETTI BOREALI
sciabordio assordante e schiuma tanta schiuma e viscide alghe rivoltolate rabbiosamente insieme alla sabbia strappata via al fondale da marosi Read more.
VARIETY (4 tempi sincopati) – 2
fatto l’esempio il] treno che brucia i binari sono sassi della tombola piove da riempire stringhe il ponte girevole uno Read more.
QUADRO 5 – 18/10
Guardate questo quadro, Maestà Ma cosa gli hanno fatto (è completamente distrutto) … È forse vita questa Volete dei biscottini, Read more.
ATENEO
Che Tripaldi sia uomo degno di stima è un fatto assodato, al di qua come al di là della posizione Read more.
[TUTTE LE COSE SOLIDE]
  Tutte le cose solide svaporano nell’aria il mondo sfibrato di fibra in fibra viaggia in innvervazioni in contorsioni annullato Read more.