LIED DEL RONDINETA

Mio contraddittore
Non è la novella più lieta
Con dita affusolate addomesticare la creta…
Ho dovuto disossare la cetra spavalda
Per semplificare il mio stesso dolore che va in cialda
Di ostia galenica,

Dico al poeta…

Spiastrellare il davanzale di pietra
Perché vi fiorisse quell’unico fiore,

Dico al rondineta che tesse il suo Lied
E alle sue rondini che in cielo virb virb…
Al tasso semplice di quel Levitico
Che fa cenno a proda da un acre flutto,
Stick d’imbarcadero cui elogio fu il lutto
Delle barche vedovili,
Al tasso di quel prostatico è tipico
Che con più incisiva rassegnazione

Tu lusinghi il calamaio al demonio
Col tasso composto del Deuteronomio…

Al poeta che mi tende per sfida
Atto di rondine al cui arco sternale
Un cielo fa la sua stramba corrida
Risponde la risaia mortale

Delle stelle sul patio di Amelio
Che si sfracellano con stridi d’uccelli
Infilzando l’ago della luna all’afelio…

(da Frammenti nel dialetto della Focide)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PERSICO
Nel corso degli anni ho imparato a perdere. A vincere no, purtroppo. Per perdere dignitosamente bisogna anzitutto sapere per cosa Read more.
A QUEL PUNTO AVER RAGIONE O TORTO NON INTERESSA PIU’ A NESSUNO
Li rilevano e li catturano depurando aria già pulita. Basta abbassare la soglia di tolleranza. Secondo me è un’idea geniale Read more.
da AL BALCONE SOGNANDO
“sai? – penso di dirle – la sicilia è un’isola che in pochissimo tempo è diventata una provincia dei sargassi Read more.
SALVA LA MIA CITTA’ DAL NOSTRO INTIMO DILUVIO
L’amputazione di una gamba avvilirebbe chiunque, specie quando non passa. La sua signora infatti vive quest’incidente con una intensità drammatica. Read more.
SOSTENIAMO
che sfugga alla definizione di lavoratore chiunque svolga un’attività senza il fine di trarne i mezzi necessari alla propria esistenza. Read more.
WHERE EVER
Nei momenti di panne (così li chiamava celiando sul suo cognome) era solito chiedersi dove andavano a finire, confuse nell’immenso Read more.
GLI ALTRI – N.13
dici che vuoi ucciderla per andare da Bruno Vespa e dire qualcuno l’ha uccisa. E sai che per quelli che Read more.
IL PROFETA DELLA PERIFERIE (8)
  Stephano, li condusse, allora, ad affrontare il Deserto delle Tentazioni, l’immensa distesa di un lago di sale disseccato battuto Read more.
MI E’ CADUTO A TERRA IL CUORE
mi è caduto a terra il cuore, che di solito tengo in tasca. per poco non ci ho camminato sopra. Read more.