SULLE RIVE DEL TONTO (34)

Ormai appiedati, ognuno col proprio fagotto di tela grezza annodato allabellemeglio all’estremità di un lungo bastone appoggiato sulla spalla, lumachiamo in bell’ordine sulle erbette carnose e umide che crescono sul ciglio di questa strada mai stanca. Un buio pressante, appiccicoso, ci raggiunge giusto nei pressi della Grande Curva. Primo fra noi, Tà, certo di trovarvi ciò che cerca, per un minuto buono finge di frugare dentro il suo fagotto poi, platealmente, cavatone fuori un piccolo treppiede, corre a piazzarlo accanto a una pietra miliare. Dalle ruvide viscere di stoffa del proprio, Francesco strappa a stento una telecamera già accesa che, senza metter tempo al tempo. posiziona con cura in cima al treppiede.- Il mio geme forte quando partorisce un metro scarso di spago e una trottola di legno rosicchiata dal Tempo.- In fondo a quello di Qualcuno un pesante posacenere di vetro sbeccato in più punti e lesionato di brutto manda lampi a destra e a manca… A turno, avanziamo verso la telecamera, avendo l’accortezza di farlo mentre i fasci di luce dei fari quasi gemelli di una automobile in transito investendoci scuciono dalle nostre figure brandelli di ombre che si sparpagliano ben oltre le silenziose scarpate… Tra i neri freghi delle gomme affiorati sull’asfalto gira la trottola… e pare non debba mai fermarsi : da queste parti, è noto a tutti, la Notte, specie quando non vuol farsi di lato, dura a lungo…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LA TERZA FIGLIA
A volte, quando anche la seconda fra le tue figlie è rientrata, saranno le quattro del mattino, e tu finalmente Read more.
INTERNO UNO
Quando l’Uomo creò Dio, Annabianca era impegnata in un’altra conversazione, perciò non vide sorgere la Luna et le Stelle, né Read more.
NIENTE E’ DIVERSO E SE E’ DIVERSO NON E’ MAI VERAMENTE DIVERSO
I 6 effetti benefici del bicarbonato. I 5 vantaggi della frutta secca. I 9 cibi più ricchi di iodio. Gli Read more.
(capitolo quattordicesimo) E GLI AVOCADO SPARIRONO NEL GIRO DI UNA NOTTE
La dottoressa citofona a Gina e le dice di chiamare l’ascensore. Il computer è riparato. Gina preme il pulsante, attende Read more.
ora che (6)
– lo scrivere e il parlare sono presi a pesci in faccia dal fare – appunto tu cominci a fare Read more.
IO SONO JACK SMITH (II)
Non saluto alle spalle della gente. Io sono jack smith. Se ti giri dopo che ti ha detto addio non Read more.
IL FLUSSO
C’è questo flusso e bisognerebbe eliminarlo. O meglio, sarebbe meglio se non ci fosse. E invece c’è. È in posizione Read more.
ora che (5)
‘ehi tu’ (ma si ‘ehi tu’) ‘io’? ‘tu, dove stai andando?’ ‘non posso?’ ‘hai con te il biglietto?’ ‘certo che Read more.