Urui e Utrì (XVI)

Arrinisceru tutti malati. Ucinco scalatu ripanza. Unovi ammuddatu risutta. Urui annurbatu rilocchi. Sturrè un ghieva nni avanti nniarrè; persu di viriri li cosi c’avia. Nummaru orbu, nummaru ncuddatu, nummaru rui. Uncantava cchiù, pa vuci tirata stranutava. U paisi si inchia di nummari malu cumminati, sbacantati dirintra e difora. Dicianu caccera crisi conomica, cavianu assuffriri tutti, sparti ca ccavianu urrè orbu rilocchi. Quannu uduluri un si potti spartiri cu nuddu, ca nuddu nni vulia cchiossà, parrò uprufissuri e sparò sta truvata «La liberta è la comune pratica degli atti innaturali» Ecchì paruluni nniruna, prufissuri? Utrì arrispunniu «Si chiovi, chiovi, puru ca vi pari na fenomena dinatura» e i nummari s’accuntintaru. Nna ddi iurnati Utrì avia usò chiffàri; l’arruspigghiavanu chiancennu nta licasi; mentri ca si spizzuliava a carruba s’apprisintavano affamatizzi «Spizzuliamu puru nuatri?» «Amammanciari onò?». Utrì utuccavi essunava; pigghiava bursuni e quarareddi e buttigghiuna papprisintarisi unni ca sinteva chianciri. Pisava, mmiscava, mpastava, quariava, stutava, ciusciava e calava mmucca. Accussì i nummari turnaru vunci, s’aggrizzaru iammi e ibburrittuna, si tagghiaru ipila runasu, sallisciaru ipanzi pilusi. Ma Urui arristò annurbatu, ca Utrì unni vulia sentiri d’aggiustarici l’occhi orrè.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LA TERZA FIGLIA
A volte, quando anche la seconda fra le tue figlie è rientrata, saranno le quattro del mattino, e tu finalmente Read more.
INTERNO UNO
Quando l’Uomo creò Dio, Annabianca era impegnata in un’altra conversazione, perciò non vide sorgere la Luna et le Stelle, né Read more.
NIENTE E’ DIVERSO E SE E’ DIVERSO NON E’ MAI VERAMENTE DIVERSO
I 6 effetti benefici del bicarbonato. I 5 vantaggi della frutta secca. I 9 cibi più ricchi di iodio. Gli Read more.
(capitolo quattordicesimo) E GLI AVOCADO SPARIRONO NEL GIRO DI UNA NOTTE
La dottoressa citofona a Gina e le dice di chiamare l’ascensore. Il computer è riparato. Gina preme il pulsante, attende Read more.
ora che (6)
– lo scrivere e il parlare sono presi a pesci in faccia dal fare – appunto tu cominci a fare Read more.
IO SONO JACK SMITH (II)
Non saluto alle spalle della gente. Io sono jack smith. Se ti giri dopo che ti ha detto addio non Read more.
IL FLUSSO
C’è questo flusso e bisognerebbe eliminarlo. O meglio, sarebbe meglio se non ci fosse. E invece c’è. È in posizione Read more.
ora che (5)
‘ehi tu’ (ma si ‘ehi tu’) ‘io’? ‘tu, dove stai andando?’ ‘non posso?’ ‘hai con te il biglietto?’ ‘certo che Read more.