AFFETTO TOTALE

Incontro casuale, in una piazzetta vicino casa, con una giovane donna straniera. È una moretta dal colorito olivastro e l’accento ispanico, coi capelli cortissimi e una strana faccia rincagnata, che piange disperata su una panchina di marmo. Lagrimando copiosamente, con il mento che le trema, mi racconta di essere stata cacciata dal suo uomo: “Adesso non so dove andare”. Mi chiede una moneta per andare a chiamare ad un telefono pubblico. La vedo di lontano parlare e gesticolare invano. Torna indietro affranta, si risiede e riprende a piangere a dirotto. Unico conforto il suo cane dal pelo bianco e nero che la lecca a lungo in volto, quasi detergendole le lagrime. Forse soltanto un animale a quattro zampe è in grado di starti fedelmente accanto e di darti un affetto e una solidarietà totali. E senza chiederti niente in cambio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

UN UCCELLO PERDE LEPENNE
Un uccello perde lepenne semina nella stanza ricordi di niente né raggi né chessò nuvole di cartacce viste su vetri Read more.
IL TENNIS
Yoko Ono non aveva quel culo, e il semestre trascorre senza che accada nulla in particolare. E’ un chiaro fotomontaggio Read more.
l’asteroidicello gamma (il lavoro mentale) 30’78
premessa pratica (29.07) – non riesco a liberarmi dei settimanali che compro da anni e soltanto per guardarli. e non Read more.
LA VOCE DELLA LUNA
Federico prima di morirsi filmava ancora l’ora di stupirsi. Read more.
NEL MIO PAESE
nel mio paese se arrivano le pellicole è dopo sei-otto mesi dalla prima uscita. e della crisi finanziaria ne arriva Read more.
GIALLO 1
La luce se n’era andata alle cinque del pomeriggio. Fuori tempesta e diluvio che scuotevano le palme della piazza sottostante. Read more.
LE BOCCE
Solitamente il ragazzo veste l’abito del ritiro il cappello di malaspina la voce fina da eunuco lo spiritismo di un Read more.
IL PRIMO SECOLO DI FERLINGHETTI
MANIFESTO POPULISTA N.1 di Lawrence Ferlinghetti traduzione e interpretazione di Marco Palladini Poeti, uscite dalle vostre stanzette, spalancate le vostre Read more.