Joystick

Manovrava da par suo il joystick del mio sesso
Implementava il videogame del godimento
Ratto il corpo si metteva in movimento
Nella mia stanza si scatenava la passione turgida
Il piacere scavallava impalpabile e implacabile

Fuori la città era tutta centri commerciali e grattacieli
Una landa urbanistica verticale e impersonale
Megalopoli governata dalla filosofia del consumo
Mentre io orchestravo una poeturgia dello scambio
E nel coito celebravo un rinnovato ‘flower power’

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ora che (4)
– ora che paolo daniele valentina beppe silvana sono soltanto 5 nomi e manca la moka express (ma ora finalmente Read more.
LA CAPITALE NATURALMENTE E’ PRONTA A SORPRENDERTI OGNI GIORNO CON LE SUE RELAZIONI SESSUALI NELLA SFERA INTIMA – MA LE
Noi, per la verità, ci siamo trasferiti presto. Mia madre rimase incinta e siamo tornati a vivere in paese. Abbiamo Read more.
Insomma, fai qualcosa
Dimmi che mi amerai per sempre ma va bene anche se mi scrivi una porcata basta che ti impegni.   Read more.
IL LUOGO DELLA LIBERAZIONE
Giungemmo al Luogo della Liberazione dopo un lungo percorso in un buio impregnato di aghi, attraversando col fiatone a passo Read more.
LUOGHI DELLA CAMMELLA FAKROU
Succhiando il suo gelato, che, come sappiamo, nonostante sia già nominato nella Bibbia nel passo in cui Isacco offre a Read more.
ora che (3)
– ne parli così con chi ha il dovere di parlarne comunque – sull’acqua del lavandino sta un mazzo di Read more.
L’INVESTIGATRICE
Ma se seguo posso sperare di essere seguita? Mi bracca, sapete, mi ha anche stripolata, sapete cosa vuol dire stripolare? Read more.