IL TERREMOTO DI MESSINA

Nella relazione sul terremoto di Messina redatta nell’anno 1693 è riportato il resoconto di quanto riferì il Capitano Marco Calapar a Santa Croce di Messina in data 15 gennaio 1693 dopo aver visitato Siracusa, Augusta e Catania.

Il Capitano Calapar, tra l’altro, ha raccontato che nella Cattedrale di Catania si era riunita una moltitudine di persone e quando il canonico Don Josè Celeste da Ventimiglia la stava benedicendo repentinamente la chiesa crollò seppellendo sotto le macerie la gente tranne il canonico che rimase incolume.

Inoltre, vi è citata una lettera inviata da Palermo con la quale si comunicavano gli ingenti danni subiti da molti palazzi e, pure, da un tratto di muro della Vicaria che causò la morte di un carcerato.

In detta relazione non viene fatta menzione del nome delle vittime.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LA TERZA FIGLIA
A volte, quando anche la seconda fra le tue figlie è rientrata, saranno le quattro del mattino, e tu finalmente Read more.
INTERNO UNO
Quando l’Uomo creò Dio, Annabianca era impegnata in un’altra conversazione, perciò non vide sorgere la Luna et le Stelle, né Read more.
NIENTE E’ DIVERSO E SE E’ DIVERSO NON E’ MAI VERAMENTE DIVERSO
I 6 effetti benefici del bicarbonato. I 5 vantaggi della frutta secca. I 9 cibi più ricchi di iodio. Gli Read more.
(capitolo quattordicesimo) E GLI AVOCADO SPARIRONO NEL GIRO DI UNA NOTTE
La dottoressa citofona a Gina e le dice di chiamare l’ascensore. Il computer è riparato. Gina preme il pulsante, attende Read more.
ora che (6)
– lo scrivere e il parlare sono presi a pesci in faccia dal fare – appunto tu cominci a fare Read more.
IO SONO JACK SMITH (II)
Non saluto alle spalle della gente. Io sono jack smith. Se ti giri dopo che ti ha detto addio non Read more.
IL FLUSSO
C’è questo flusso e bisognerebbe eliminarlo. O meglio, sarebbe meglio se non ci fosse. E invece c’è. È in posizione Read more.
ora che (5)
‘ehi tu’ (ma si ‘ehi tu’) ‘io’? ‘tu, dove stai andando?’ ‘non posso?’ ‘hai con te il biglietto?’ ‘certo che Read more.