“Favignana 1973” di Gaetano Altopiano

Niente che valga la pena di essere raccontato, e non lo racconto infatti. Sapete già tutto. Georges Simenon, I clienti di Avrenos, la bella Nouchi, un sarago alla griglia, due triglie in umido e lunghe lunghissime passeggiate all’alba. Colori, odori, sì sì, come no. Una cosa veramente magnifica? Mi sono sporcato le mani col grasso della catena della bicicletta: mi sono emozionato sul serio quando è successo. Non accadeva dal 1973. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SCRIVIMI LA PAROLA: VOGLIO INCONTRARTI
Dentro la trattoria Oa Citronel il tempo non esiste. Monsieur, a riprova, rivolto a una giovane cliente cui sta servendo Read more.
MANNA PIOVANA (17)
Ti regalo dei cerini, li prendi? : va ben; tu non hai veleno forse sei un riccio. solo stavolta. Poggiàti Read more.
LA ROTAIA
da grande di mestiere faccio la rotaia con tutte le scintille color del fuoco bianco Read more.
da MITOLOGIA DEL CENCIO – n.26
Non so, ma sono passati tutti Questi anni. Vedo e guardo L’intelletto che fu, ma non capisco. Sotto la cresima Read more.
LINGUE 3
posseduto tu come spirito cattivo ma tu no cattivo diverso particella onda come lampadina luce bottiglia acqua amore tu contieni Read more.
PER POCO SALVI DALLA PAROLA BUIO
Per poco salvi dalla parola buio salvi sul bordo del precipizio, al limite la testa infilata nel buco della terra Read more.
TIENIMI NELLE FUGHE
tienimi nelle fughe di notte alla quarta strada [la parte tragica di un confronto nascosto] o un terzo stadio nei Read more.
QUADRO 2 – 3/10
(La tragedia di un curatore di mostre)   Piove (è uno stillicidio) Pioggia dall’universo, senza fine (mito del diluvio) … Read more.
COSI’
Se fosse successo lo avrei voluto così, uguale al silenzio dei miei giorni migliori, senza  rincorse, fermi sul ciglio della Read more.